AGROPOLI

BATTIPAGLIA ELEZIONI,PARLA IL GIOVANE ALESSIO CAIRONE: “MOTTA RAPPRESENTA LA SOLUZIONE GIUSTA PER BATTIPAGLIA,MI CANDIDO PER CONTINUARE IL MIO IMPEGNO”

alessio caironeGiovane,preparato e pronto.Si è candidato con Gerardo Motta.Alessio Cairone è un giovane di bellissime speranze.Nasce 24 anni fa,il 09/04/1992. Da sempre impegnato nel mondo del volontariato e del sociale. Muove i primi passi in politica attiva a 13 anni quando candidato al Consiglio Comunale dei ragazzi di Battipaglia risulta tra i più votati. Più volte è stato rappresentante d’istituto Dell’ I.T.G. “G. Gloriosi” di Battipaglia e poi, successivamente, vicepresidente della Consulta Provinciale degli studenti. E’ stato già membro del Forum dei Giovani ed ha ricoperto la carica di vicepresidente della commissione cultura. Dal 23 Novembre 2014 è di nuovo consigliere del Forum dei Giovani.

-Alessio si presenti.

“Per chi non mi conoscesse, mi chiamo Alessio Cairone, ho 24 anni, sono nato a Battipaglia e cresciuto a Belvedere. Sono impegnato da sempre nel sociale e nel volontariato ed ho iniziato a muovere i primi passi in politica attiva a 13 anni quando, candidato al Consiglio Comunale Baby, sono stato tra i più votati. Questa esperienza, seppur avuta in tenera età, mi ha permesso di confrontarmi con i problemi e le esigenze delle persone ed in maniera particolare con quelle dei miei coetanei, i giovani. Attivo anche nell’ambito dell’Istruzione, durante il mio percorso scolastico,sono stato rappresentante d’istituto dell’I.T.G. ‘G.Gloriosi’ di Battipaglia e, successivamente, vicepresidente della Consulta Provinciale degli studenti di Salerno. Nel 2010 sono stato membro attivo del primo Forum dei Giovani di Battipaglia, ricoprendo anche la carica di vicepresidente della Commissione cultura. Nel 2014 sono stato rieletto al Forum dei Giovani con grande sostegno da parte di molti giovani del territorio. Mi candido al Consiglio Comunale di Battipaglia perché intendo rafforzare il mio impegno per questa città, cercando di garantire a noi giovani maggiori spazi aggregativi con l’obiettivo di dare maggior peso alla nostra voce che deve tornare ad essere parte attiva della vita amministrativa di Battipaglia. Cultura, Scuola, Sport e Volontariato sono le tematiche più importanti dalle quali ripartire”

– Quando le è venuta l’idea di candidarsi?
“In realtà da sempre coltivo la passione per la politica e l’impegno per il territorio,sto “lavorando” alla mia candidatura da tempo ormai! “
MOTTA 7– Le responsabilità sono tante soprattutto dopo il commissariamento prolungato per le infiltrazioni della camorra questo non la spaventa?
“Certamente, credo che questo spaventi tutti, ma sono anche convinto che se forze giovani dovessero entrare in consiglio comunale qualche piccolo miglioramento ci sarà! Si deve ripartire dalle piccole cose in totale onestà!”
– Quali sono i più importanti punti del suo programma?
“Nel mio piccolo, da sempre, cerco di rappresentare i giovani e di impegnarmi  nel miglioramento o risoluzione dei problemi inerenti alla mia generazione! Sicuramente  continuerò a cercare di ridare il giusto spazio a tutti noi giovani, a far ascoltare la nostra voce con le nostre idee e proposte!
Nonostante la mia giovane età ho cercato anche di occuparmi sempre dei problemi che colpiscono i quartieri periferici e spesso dimenticati dalle istituzioni. Ogni singola zona della città ha il diritto di essere migliorata, curata e mai dimenticata! Il mio programma prevede il continuo e concreto  impegno anche per i quartieri. “
– Perchè ha scelto Motta per la sua candidatura?
“Credo che in questo momento Gerardo Motta rappresenti la figura politica ideale della quale ha bisogno Battipaglia; ha un grande bagaglio di esperienza grazie anche ai suoi anni trascorsi in consiglio comunale nel quale ha ricoperto egregiamente il ruolo di consigliere di maggioranza e poi quello di opposizione.”
-Quali sono le priorità,secondo lei,di cui ha bisogno Battipaglia?
“Mi dia del tu, sono un ragazzo. Credo che Battipaglia ha bisogno innanzitutto e necessariamente di un’amministrazione stabile, la quale pensi a risolvere i problemi dei cittadini e a migliorare questa città ripartendo dalle piccole cose! Un palazzo ha bisogno di solide fondamenta!”
-Quali saranno le sue prime proposte se dovesse essere eletto consigliere comunale?
Sicuramente ridare la voce ai giovani, promotori di idee sane ed oneste per la città! Ridare il giusto lustro non solo al centro della città ma anche ai quartieri.
Non possono mancare le proposte per la cultura ed il teatro.
– Secondo lei il nuovo consiglio comunale saprà far dimenticare le difficili e complesse nonchè nocive amministrazioni dell’ultimo ventennio?
“Questo dipenderà sicuramente dalla nuova amministrazione, dai consiglieri  eletti; io, come sempre, certamente cercherò di fare del mio meglio.”
alessio cairone 1– I forum solitamente sono contenitori vuoti e nella nostra provincia il più delle volte  sono fallimentari a parte qualcuno,lei pensa che la sua esperienza nel forum dei giovani di Battipaglia possa bastare   per rivestire la carica di consigliere comunale a ridosso di un periodo difficile come il commissariamento per fatti straordinari negativi?
“Il forum dei giovani mi ha insegnato molto, abbiamo lavorato concretamente; molte sono state le iniziative che abbiamo realizzato e tra le tante cito la rassegna teatrale che mi ha permesso di conoscere nuove persone le quali, come me, tengono alla rinascita culturale di Battipaglia. Bisogna ripartire anche dal teatro! “
-Le primarie del PD sono state un fallimento non solo numerico ma anche ideologico ed hanno causato lo spappolamento di quella sinistra che aveva permesso l’ingresso della delinquenza nel palazzo,cosa ne pensa?
“Io sono stato tra i primi ad aver espresso il mio scetticismo in merito a queste primarie; secondo me andava gestito tutto diversamente. Battipaglia dal PD si aspettava una lotta per il programma di governo e non una lotta sui nomi; non andava messo al primo posto il nome,ma il programma! “
– Lei è molto stimato tra i giovani ma riesce anche a prendere consensi tra la gente meno giovane ritiene che questo sia frutto del suo impegno anche nel sociale e del suo attivismo nella società civile battipagliese o c’è dell’altro che non sappiamo?
“Sicuramente non ricevo consensi e voti perché “bello” ma se i cittadini hanno fiducia in me è perché ho dimostrato di battermi sempre per ciò in cui credo. Spero che ancora una volta avranno fiducia in me e nel mio gruppo!”
– Per chiudere il suo appello alla città di Battipaglia,agli elettori e ai tanti che sono orientati a non andare a votare.
“Credo che sia completamente sbagliato non andare a votare! Votate, qualsiasi sia la propria preferenza!
Il voto è l’unico momento di toltale libertà che c’è rimasto: “io,una matita e una scheda”.
Chiedo alla gente di darmi fiducia perché sono un giovane che da sempre si impegna e votare per me significa votare per un gruppo di ragazzi e di persone adulte che fortemente credono in un cambiamento!
Il mio motto è “Vince chi sogna” : il vincitore è un sognatore che non ha mai smesso di sognare.”
Il sogno di Alessio Cairone è quello di tutti i battipagliesi,riavere una politica normale,semplice che amministri la città e dia risposte concrete.Sergio Vessicchio
admin
Sergio Vessicchio blogger, youtuber, social media manager attivo per stampa televisiva, carta stampata, siti web, opinionista televisivo, presentatore, conduttore.