AGROPOLI

BATTIPAGLIA, TORNA LA ZTL IN VIA MAZZINI, FU RITIRATA A DICEMBRE FRA POLEMICHE ED ESPOSTI

Torna la Zona a Traffico limitato in via Mazzini, a Battipaglia. La decisione è arrivata venerdì scorso, dopo che la Giunta guidata dal sindaco Cecilia Francese ha deliberato la chiusura del corso cittadino. La limitazione al traffico riguarderà il tratto compreso tra via Roma e via Pastore. Via Mazzini resterà chiusa alla domenica, e nei giorni festivi civili e religiosi, a partire dalle ore 18:00 e fino alle 24:00. Per adesso, l’ordinanza del Settore tecnico sarà valida fino al 17 settembre. Un nuovo tentativo, insomma, dopo che la sperimentazione di chiusura del centro fu già condotta nei mesi passati. Da anni, infatti, le diverse Amministrazioni che si sono susseguite hanno tentato di pedonalizzare il centro. Finora, però, senza grandi risultati. Troppe le polemiche, specie da parte dei commercianti, che puntualmente lamentano cali dei volumi d’affari. L’ultima volta, a dicembre delle scorso anno, quando l’Amministrazione Francese, dopo un vertice con gli stessi commercianti, decise di ritirare l’ordinanza. Nei mesi successivi, tuttavia, non sono mancate le polemiche, specie fra gli ambientalisti. È il caso del Comitato Civico e Ambientale, presieduto da Cosimo Panico, che, proprio giovedì scorso, ha depositato un nuovo esposto in Procura: «I dati più preoccupanti sono stati registrati nei giorni di fine settimana, in via Mazzini di Battipaglia – ricorda Panico, con riferimento ai rilievi Arpac degli anni passati – in particolare chiediamo di verificare se sussistono i reati di omissione e/o di abuso di ufficio o violazioni della legge n. 68/2015 contenente disposizioni “in materia di deliti contro l’ambiente”, a discapito dei cittadini». FONTE IL MATTINO

sergio
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.