AGROPOLI

BATTIPAGLIA,CONCESSO IL RITO ABBREVIATO PER L’ASSASSINO DI NATALINO MIGLIARO,FAMILIARI DELUSI

natalino migliaro 1La difesa di Alex Ionut, 31enne rumeno accusato di essere l’assassino del Migliaro, intende dimostrare che non ci fu connessione di casualità tra l’aggressione in litoranea di Natalino e la sua morte, avvenuta circa due mesi dopo- Lunedì si tornerà in aula quando la corte conferirà l’incarico per una nuova perizia, ad uno dei due periti.Intanto ad incastrare il rumeno, è stata la prova del Dna che assicura la presenza del 31enne sul luogo del delitto. Fu lui a violentare la fidanzata di Migliaro. Dopo sei mesi di indagini nel giro della prostituzione, i carabinieri sono riusciti a risalire a Ionut. I due sarebbero capitati proprio nella zona usata dall’organizzazione di rumeni come luogo del “car-sex” delle prostitute da loro protette.ALEXA IONUT

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.