AGROPOLI

BATTIPAGLIA,ESONDA IL TUSCIANO FAMIGLIE INTRAPPOLATE AL RIONE STELLA

FIUME BATTIPAGLIAQuesta notte, intorno alle ore 5.30, il fiume Tusciano è esondato nel quartiere Stella di Battipaglia. Le acque, salite in maniera estremamente repentina, hanno finito per intrappolare alcune persone all’interno delle proprie abitazioni. Solo grazie all’intervento di alcuni passanti che si trovavano in zona a quell’ora, è stato possibile metterli in salvo.
Intanto, sono già a lavoro i Vigili del Fuoco, intenti a liberare le case e gli scantinati invasi dall’acqua.Fiumi esondati, frane, abitazioni allagate, famiglie evacuate, più di quattrocento telefonate di richiesta d’intervento fatte ai Vigili del Fuoco. E’ questo il primo bilancio del violento temporale abbattutosi nelle prime ore del mattina nei territori a sud di Salerno. Vere e proprie bombe d’acqua su  Battipaglia, Olevano sul Tusciano e Montecorvino Rovella, hanno causato danni e disagi. L’esondazione del fiume Tusciano ha provocato allagamenti ai piani bassi di numerose abitazioni del rione Stella, dove una ventina di famiglie sono state evacuate in via precauzionale. Allarme rosso ad Olevano sul Tusciano. Rotti gli argini anche da parte di alcuni affluenti con diverse famiglie rimaste isolate e tratte in salvo dai Vigili del Fuoco di Salerno che hanno dovuto impiegare mezzi speciali per raggiungere le località allagate. Frane e smottamenti a Montecorvino Rovella. Il fiume di fango ha travolto alcune auto trascinandole in una scarpata. Il maltempo si è poi spostato a Campagna ed a Contursi dove oltre agli allagamenti si sono registrati problemi alla viabilità, anche sulla Salerno-Reggio Calabria. Sul posto stanno operando le squadre dei Vigili del fuoco (oltre alle squadre di Salerno sono impegnate quelle di Napoli), i carabinieri, la polizia municipale e i volontari della protezione Civile. Non vengono segnalati danni alle persone. Le famiglie evacuate hanno trovato ricovero presso parenti ed amici. La tempesta d’acqua si è registrata dalle ore 5 alle ore 6,30. Con il passare delle ore la situazione sta pian piano tornando alla normalità.