AGROPOLI

BATTIPAGLIA,RINVIATO A GIUDIZIO SANTOMAURO,L’ANTIMAFIA ORA INDAGA SU ALTRI CONSIGLIERI

santomauro 2Il giudice dell’udienza preliminare Emiliana Ascoli ha rinviato a giudizio l’ex sindaco di Battipaglia, Giovanni Santomauro, e altre 14 persone per abuso d’ufficio e falso. Santomauro deve rispondere anche di due episodi di concussione sessuale nei confronti di due donne, una italiana e una straniera. I provvedimenti del gup riguardano l’inchiesta su politica e appalti che ha coinvolto l’amministrazione comunale di Battipaglia e che culminò nel maggio 2013 con l’arresto dell’allora sindaco, di imprenditori, dirigenti e tecnici del Comune. L’ex sindaco risponde anche di concussione e concussione sessuale, per l’assunzione di cinque operai che avrebbe imposto all’imprenditore casertano Nicola Madonna, e per i rapporti consumati con due donne nella sua stanza al Comune in cambio – sostiene l’accusa – di promesse di lavoro e contributi economici. L’indagine, condotta dal pm Rosa Volpe, partì dalle anomalie riscontrate dagli inquirenti nell’appalto per il completamento della casa comunale di Battipaglia. Santomauro e gli altri 14 indagati dovranno presentarsi il prossimo 27 ottobre davanti ai giudici della prima sezione penale del tribunale di Salerno.Intanto l’antimafia impegnata a fare pulizia per depurare il municipio dai collegamenti con la malavita organizzata e in questa direzione si sta vagliando la posizione di alcuni ex consiglieri comunali ritenuti dal ministero degli interni il tramite tra la camorra e l’ente in special modo chi passando da una sponda all’altra ha persomesso a Santomauro di amministrare.