AGROPOLI

BATTIPAGLIA,SCACCO A DUE SCIPPATORI

carabinieri armiErano diventati l’incubo delle signore di Battipaglia i due ragazzi fermati questa notte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Battipaglia, all’esito di un lungo inseguimento.

I fatti:I carabinieri di una gazzella del Nucleo Radiomobile intimano l’alt a due ragazzi che, senza casco, scorazzano a bordo di una Honda SH nera. Per tutta risposta la moto, non arresta la marcia tentando di dileguarsi con alle costole l’Alfa 159 dei Carabinieri che poco dopo riesce a raggiungere la moto ed a fermare i due, identificati in due giovani incensurati di Battipaglia, F.C.19enne e V.C. 20enne.In caserma sarà subito chiaro il motivo per il quale tentavano di sottrarsi al controllo. La moto sulla quale viaggiavano risultava rubata a Salerno qualche giorno fa. Scattano le perquisizioni domiciliari. Nel moto rubategarage di uno dei due ragazzi salta fuori un’altra moto Honda SH, risultata rubata a Salerno all’inizio di Gennaio. A casa dell’altro, saltano fuori, cinque pistole, fedeli repliche di armi vere, prive del prescritto tappo rosso, ed alcune maschere di carnevale. Tutto l’armamentario, insomma, dei perfetti rapinatori. Nella notte vengono passati a setaccio tutti gli episodi delittuosi accaduti nell’ultimo mese a Battipaglia e che hanno visto protagonisti malviventi  a bordo di moto di colore nero.Nel breve tempo di alcune ore tre gli episodi caduti sotto l’attenzione dei carabinieri:il furto di un televisore all’I.T.C. Besta; e due scippi di altrettante borse ai danni di due signore che camminavano tranquillamente per le vie di Battipaglia. Quasi sicuramente a portarli al termine i due fermati con la partecipazione di alcuni complici in corso di identificazione.Al vaglio dei carabinieri anche numerosissimi episodi di scippi/rapine ai danni di persone e furti consumati nell’ultimo mese a Salerno città e nei comuni a sud del capoluogo. I due ragazzi, intanto, sono stati sottoposti a fermo con l’accusa di ricettazione e condotti nel carcere di Salerno. Le due moto ed il televisore rubato al Besta sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

 

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.