AGROPOLI

BATTIPAGLIA,STRADE SPORCHE E DISCARCHE INCIVILI I COMMISSARI INTERVENGANO

SPAZZATURA ZONA INDUSTRIALELe strade di Battipaglia sono sporche. Sacchetti di spazzatura e rifiuti si trovano a quasi ogni angolo, mostrando una fotografia poco gradevole dell’intera città. Le microdiscariche continuano a nascere, ma non solo. L’inciviltà di alcuni cittadini, unita ad una pulizia poco costante del territorio, fanno il resto. Nonostante i controlli della Polizia municipale, da qualche settimana anche con l’ausilio di un nuovo impianto di videosorveglianza, resta imperterrita la tenacia di qualche incivile che in città continua ad abbandonare i rifiuti per strada.Sull’intero perimetro cittadino insistono numerosi punti dove periodicamente nascono microdiscariche abusive e zone di sversamenti di rifiuti. In tali zone saranno posizionate delle telecamere nelle prossime settimane. Ma dove non nascono microdiscariche, ossia dove semplicemente c’è qualcuno che getta i rifiuti per strada, ma non sussiste l’attività ordinaria e quotidiana di pulizia – lo spazzamento manuale delle strade – sarà difficile trovare delle reali soluzioni per contrastare l’inciviltà.D’altra parte, l’azienda incaricata all’igiene urbana, ossia la municipalizzata Alba Ecologia, dovrà organizzare un diverso tipo di raccolta dei rifiuti in quelle zone dove, a detta dei residenti, la spazzatura non viene regolarmente raccolta.Le condizioni ambientali di alcune zone, in particolare i rioni Serroni e Belvedere, ma anche aree del centro urbano, restano precarie nonostante denunce, discussioni, polemiche e dibattiti, sfociati anche sui social network come Facebook. Per quanto concerne il centro cittadino, versano in condizioni pessime strade come via Carbone, via Buozzi, via Indipendenza, ma anche traverse come via Treves, via Bissolati, via Fratelli Bandiera o via Fusco. I rifiuti si trovano ad ogni angolo, in ogni aiuola, su ogni marciapiede o area verde. Via del Centenario non è esente da tale situazione, come pure la zona circostante lo stadio “Sant’Anna” dove si tiene il mercato cittadino e molto spesso i rifiuti lasciati dalla bancarelle restano sul posto per diverse ore.Le periferie vivono condizioni anche peggiori. A Serroni ci sono strade dove la spazzatura viene lasciata a marcire sui marciapiedi per giorni, mentre via Turco sembra essere diventata una zona più che appetibile per gli incivili che non riescono ad evitare l’abbandono dei sacchetti per strada.Inutili sono stati finora gli appelli al Comune da parte di alcuni cittadini. Resta d’altra parte difficile pulire quotidianamente ogni zona della città per il personale in dotazione ad Alba Ecologia, soprattutto senza lo spazzamento ordinario che fino a pochi mesi fa era garantito.