AGROPOLI

BATTIPAGLIA,VIA BRODOLINI RIAPRE A FEBBRAIO

VIA BRODOLINIDovrebbe riaprire nei primi giorni di febbraio il tratto stradale di via Brodolini chiuso da dieci mesi a causa dei lavori del Più Europa. La strada, che dall’incrocio con via Rosa Jemma e viale Barassi conduce a via Brodolini per entrare in zona industriale, è chiusa dal 10 marzo dello scorso anno; e avrebbe dovuto essere riaperta, stando al comunicato diffuso dal Comune, nell’arco di sei mesi, pertanto entro il mese di settembre trascorso. Invece, la strada non solo è ancora chiusa, ma il divieto è stato esteso da tre mesi a tutto il tratto, rendendo impossibile anche l’utilizzo della strada alternativa lungo via Mozart.Intanto, le attività commerciali ed imprenditoriali che sorgono lungo via Brodolini sono in crisi. Da mesi, sono sostanzialmente isolate. È accaduto proprio ciò che si temeva al momento della chiusura del tratto stradale, ossia un sostanziale calo della viabilità sull’area ed un logico calo delle vendite. Con conseguenze che hanno già portato ad alcuni licenziamenti e che potrebbero anche costringere diverse attività a chiudere i battenti. Stando alle indiscrezioni che giungono dagli uffici tecnici comunali, i lavori in quel tratto sembrano vicini al completamento. In pratica, è stato abbattuto il cavalcavia che passava al di sopra via via Mozart, abbassando la sede stradale.Già delimitata la carreggiata e realizzato il fondo con relativi marciapiedi, basterà stendere il manto d’asfalto per considerare almeno transitabile la nuova strada. Un’opera che verosimilmente potrebbe essere eseguita nell’arco di una settimana, ma che il Comune ha inteso prevedere su un massimo di venti giorni per evitare di creare false illusioni in chi attende la riapertura della strada da dieci mesi. I lavori di pertinenza potranno essere attuati anche con la strada aperta al traffico.Dallo scorso marzo, le auto che devono recarsi sulla zona industriale sono costrette ad allungarsi lungo via Strauss (transitando anche in zona privata) o via Bosco Antico. Più lungo e arduo il percorso dei numerosi camion che quotidianamente lavorano con le aziende sulla zona industriale di Battipaglia. I mezzi pesanti provenienti dall’autostrada sono costretti ad uscire direttamente ad Eboli per raggiungere la zona industriale di Battipaglia. Quelli provenienti dalla statale 18, invece, devono proseguire lungo via Chiusa del Bosco, all’altezza della zona ex Mulino Braggio.Una volta completati i lavori su via Brodolini, i disagi non spariranno del tutto per gli automobilisti diretti in zona industriale. Lungo i confini dello stesso cantiere, all’incrocio attualmente semaforico tra viale Barassi, via Brodolini e via Rosa Jemma, sorgerà una rotatoria. La cui costruzione impedirà, per un periodo non ancora definito, la circolazione delle auto. La sensazione generale è che i lavori del Più Europa continueranno a creare intoppi alla circolazione delle auto, in considerazione dei ritardi già accumulati rispetto all’originale cronoprogramma.Francesco Piccolo

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.