AGROPOLI

BATTIPAGLIA,VIVEVANO SENZA LUCE E ACQUA IN VIA MAZZINI

IMMIGRATIBATTIPAGLIA – Vivevano nel degrado in un monolocale in via Mazzini, in pieno centro. Un gruppo di stranieri, sette persone di nazionalità serba tra cui una donna incinta e una ragazzina minorenne, sono stati trovati in pessime condizioni igieniche, senza energia elettrica e senza acqua, dagli agenti del commissariato di Battipaglia e della polizia municipale, diretti dal vicequestore aggiunto Antonio Maione e dal colonnello Giorgio Cerruti. I controlli sono stati effettuati con l’ausilio di un medico funzionario dell’Asl e del personale dell’ufficio tecnico del Comune. I sette stranieri sono risultati tutti clandestini e nei loro confronti è stato emesso il procedimento di espulsione dall’Italia.Il proprietario dell’immobile ceduto illegalmente agli stranieri, è stato denunciato perché non aveva segnalato alla forze dell’ordine di aver dato in locazione il monolocale. Il blitz, a cui hanno partecipato una decina di uomini in divisa, è stato messo a segno ieri mattina.