AGROPOLI

BATTIPAGLIA,ESTORSIONI AL RIONE SANT’ANNA LE CONDANNE

 
BATTIPAGLIA. Condannati per estorsione a sei anni di reclusione dal Gup del Tribunale di Salerno Stefano Berni Canani, quattro responsabili di atti intimidatori avvenuto nel rione Sant’Anna. Si tratta di Francesco Ingarra, dello l’Africano, Giuseppe Tommasini detto “Peppe ‘o Giornalaio” e Nicola Saturno. Stessa condanna, ma con sei mesi in più, per Sabato Palladino alias “il biondino”. Assolto Mario Saturno, papà di Nicola. Il Pm Vincenzo Montemurro aveva chiesto cinque anni di reclusione per Tmmasini e Saturno. Il giudice ne ha comminati sei. I quattro sono stati ritenuti responsabili di estorsioni ai danni di piccoli commercianti della zona di Sant’Anna che sfociarono anche in attentati incendiari. L’uso dell’intimidazione con l’aggravante del metodo mafioso ha fatto il resto. Il gruppo aveva collegamenti anche con il clan camorristico dei De Feo. Agli arresti della gang si giunse dopo il lavoro svolto dai carabinieri della compagnia di Battipaglia. Le indagini sul campo furono svolte dai marescialli del nucleo operativo Lucio Ria e Luigi De Rosa.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.