AGROPOLI

CALDORO: “DE LUCA E’ UN COMUNISTA STALINISTA VINCO ANCORA IO”

CALDORO«Sono garantista, ma la situazione dell’ex sindaco è evidente. E poi avrei preferito un candidato di rinnovamento, non del passato». A dirlo Stefano Caldoro in una lunga intervista al Corriere del Mezzogiorno. Su De Luca dice: “Se dovesse vincere, ma non credo che accadrà, si andrebbe incontro al commissariamento».Poi il Governatore aggiunge: «la legge Severino va cambiata. È una legge che sta creando più di un cortocircuito davanti ai tribunali regionali. Inoltre va a incidere non poco sulla rappresentanza politica e quindi vorrei che la norma venisse corretta e riservata solo per reati molto gravi».Sulla vittoria di De Luca alle primarie dice:  «Salerno è una città media, da sempre bene amministrata, a partire dai tempi del sindaco Giordano. Anche se oggi grava su di essa un pericolo serio: è tra i Comuni più disastrati d’Italia, ha una situazione debitoria che rischia di provocare effetti molto pesanti sui cittadini».A chi gli ricorda che si rinnova la sfida di cinque anni Caldoro dice:  «Rispetto a cinque anni fa avremo molte ragioni in più da presentare agli elettori. Mentre, con tutto il rispetto per il mio avversario, De Luca resta sempre lo stesso: un comunista di stampo stalinista fortemente ancorato al suo passato».

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.