AGROPOLI

CAMPAGNA,DUE STRANIERI BEVONO E POI SI ACCOLTELLANO AL QUADRIVIO

quadrivioNella tarda serata di mercoledì, verso le 21.00, nella località “Quadrivio” del Comune di Campagna (SA), due pregiudicati rumeni di 51enne e 26 anni si sono trovati casualmente in un bardella zona e, conoscendosi, hanno passato la serata bevendo assieme diversi alcolici e super alcolici.L’accoltellatore si chiama Mircea Nica ha 51 anni. . Emil Popovici, 26 anni, è stato raggiunto da due fendenti. La prima coltellata alla gola, la seconda pugnalata al torace. Il giovane è vivo per miracolo. L’aggressore è stato fermato in nottata. Nica è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio. L’operazione è stata eseguita dai carabinieri del capitano Cisternino. Dopo poco tempo, evidentemente in stato di alterazione per l’alcol assunto, i due hanno iniziato una discussione dapprima verbale, sorta per futili motivi, poi accesasi fino alle percosse reciproche, a seguito delle quali il 51enne ha estratto un coltello a serramanico sferrando due fendenti al connazionale colpendolo al collo e ed al torace.I colpi inferti e andati a segno hanno provocato lesioni gravissime al giovane 26enne perché la lama si è conficcata vicino ad organi vitali e alla vena giugulare. Sul posto è intervenuto personale del locale 118 e dell’Arma di Campagna (SA), che hanno tempestivamente soccorso il ferito, immediatamente ricoverato presso l’ospedale di Eboli (SA), dove è stato sottoposto a urgentissimo intervento chirurgico per scongiurare emorragie interne e ridurre le lesioni.Lo stesso versa in prognosi riservata e il pericolo di vita è ancora attuale. Le indagini condotte dai Carabinieri della Stazione di Campagna (SA) insieme ai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Eboli, hanno consentito di ricostruire la dinamica dell’aggressione e di raccogliere significativi elementi di reità a carico dell’aggressore, tratto in arresto nella nottata poiché ritenuto responsabile di tentato omicidio. Il 56enne rumeno è stato associato presso la Casa Circondariale di Salerno-Fuorni, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.