AGROPOLI

CAMPAGNA,IL PAPA TELEFONA A SUOR ADRIANA

papa francesco infophoto-4-7-2Sorpresa la sera di San Silvestro a Campagna dove la madre superiora del convento “Sacro Cuore” Ignazia Battaglia, conosciuta da tutti come suor Adriana, ha ricevuto, intorno alle sette e mezza, mentre era in preghiera insieme ad altre suore, una telefonata inaspettata:  era il segretario personale di Papa Francesco, che a sua volta, l’ha messa in contatto direttamente con il pontefice. Lei, ovviamente, è rimasta di sasso. “Inizialmente  ho pensato fosse

SAL - (intranet) suor adriana
SAL – (intranet) suor Adriana

uno scherzo. Poi ho sentito la sua voce, era il tono inconfondibile e rasserenante di papa Francesco” che si scusava per non essere riuscito a rispondere a una sua lettera. Già perché mesi fa suor Adriana aveva scritto proprio al pontefice per chiedergli un suggerimento. “Mi serviva – spiega – un consiglio per un episodio accaduto di recente. Non sapevo cosa dire a mio nipote e mi sono rivolto al papa”.La conversazione è durata cinque minuti, qualcosa in più. Il contenuto resta riservato, suor Adriana preferisce non sbilanciarsi: “Il problema di cui abbiamo discusso è serio, è una vicenda personale” dice sempre la badessa . Il papa argentino, comunque, alla fine le ha dato quale consiglio, ha benedetto l’intera comunità di Campagna, le suore del convento, il nipote di suor Adriana. “Mettiamoci nelle mani di Dio, e sii forte mi ha detto prima di chiudere la telefonata”. Un telefonata che lei non dimenticherà mai.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.