AGROPOLI

CAPACCIO PAESTUM POLITICA,IL SINDACO VOZA UMILIA RAGNI E I RAGNINI,NOMINA LA GIUNTA E CONFERMA FRANCO SICA

assessori

RAGNI
Ragni il grande nemico del sindaco Italo Voza,prima era il vice sindaco ora guida il gruppo dei Ragnini da fuori il palazzo

Italo Voza proprio non ci sta a darla vinta a coloro che ancora minano le sorti del consiglio comunale.Ha fatto la nuova giunta si è riservato di nominare il vice sindaco più avanti.Ha nominato la nuova Giunta: Francesco Sica con deleghe a Pubblica Istruzione e Sport, Crescenzio Franco alle Attività produttive, Fabio Spagnuolo a Finanze, Bilancio, Società partecipate e Personale, Donatella Pannullo ai Piani di sviluppo regionale, Finanziamenti europei e Cultura, Gerardo Rega a Ecologia e Ambiente.Il sindaco ha tenuto per sé le deleghe a Turismo, Lavori pubblici e Politiche sociali.Si è riservato, nei prossimi giorni, in accordo con i dodici consiglieri di maggioranza, di indicare il vicesindaco. C’è dunque Franco Sica una mazzata per i rivoltosi ispirati dall’ex vice sindaco Ragni il dimissionario ex tutto fare vice sindaco dell’amministrazione il quale ha perso tutta la stima del sindaco ed è stato costretto a farsi le valige.Un umiliazione politica per i ragnini la qui rivolta l’avevano scatenata proprio contro Franco Sica per il quale in città e nelle frazioni si era aperta una vera e propria asta di solidarietà da parte della gente.Gli stessi rivoltosi minacciano di passare all’opposizione rimpinguando la minoranza che da 3 passa a 7 e all’origine era di 2. La maggioranza sarebbe risicata a 9 ma compatta rispetto all’impedimento tecnico causato dai salti in banco guidati da Ragni. A questi non gli va giù la conferma di Sica ma ancora non si capiscono bene i motivi. E’ evidente che il fuoco cova sotto la cenere,le diatribe di potere che vediamo a commentiamo non sono quelle vere. Dietro ci saranno chissà quali interessi che muovono l’azione dei consiglieri comunali,i rivoltosi e altri.E anche i continui valzer in giunta non si leggono come un segnale positivo per l’amministrazione di Capaccio. A due anni dal voto la situazione è chiara solo parzialmente all’esterno mentre dietro le quinte pupari e burattini sanno quello che vogliono. E come che lo sanno.Sergio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.