AGROPOLI ATTUALITA' EDITORIALE POLITICA

CAPACCIO PAESTUM:FRANCO PALUMBO,IL PUC ,I POTERI FORTI E BABBO NATALE

Mamma, mamma mi racconti la favola della buonanotte?…Certo tesoro. C’era una volta un uomo chiamato ” Pugno duro ” che governava un regno in cui i suoi sudditi erano tutti felici. Quando si affacciava al balcone diceva a tutti:” la terra diventera’ oro, l’acqua diventera’ vino, i mari si riempiranno di pesci che salteranno nelle reti dei pescatori, piovera’ quando serve e mai troppo, il sole risplendera’sulle vostre terre favorendo i raccolti, i soldi cadranno dal cielo e costruiremo un regno ancora piu’ bello. Insieme a voi decideremo dove fare strade, case, scuole, parchi giochi, e tutto quello che serve ai miei sudditi. Deciderete voi…il Puc” Sarebbe bello credere alle favole, ma non abbiamo piu’ l’eta’. Troneggia sui social e sui muri, in questi giorni, l’elenco delle categorie chiamate a discutere l’ormai leggendario Puc (piano urbanistico comunale) associabile alla fantozziana memoria del tipo:” Correva voce che l’Italia vincesse 18 a 0 e che aveva segnato anche Zoff su calcio d’angolo…” Se ne parla da anni e, colpevolemente, nessuno e’ riuscito a cavare un ragno dal buco dovendo usare bilance e bilancini per soppesare esigenze e veti e il famoso ” tirare per la giacchetta ”  ha arricchito tutti i sarti della piana del Sele, impegnati a rammendare i capi di abbigliamento. La notizia che il Puc sara’ una decisione partecipata da e con tutti seminando appuntamenti scanditi da orari e giorni prefissati, cozza con la vox populi che rumoreggia sostenendo che questa riunione e’ uno specchietto per le allodole: Il Puc e’ stato approntato nelle segrete stanze coi cosiddetti Poteri Forti, sponsor( legittimamente, per carita’) del Sindaco. Nomi non ne facciamo, ma la campagna elettorale e’ stata lunga e senza esclusione di colpi e questi nomi sono usciti piu’ volte. Alcune nomine lo confermerebbero. La bella favoletta direbbe che decide il Popolo, la fredda cronaca, cattiva e malpensante, ipotizza qualche marciappiede, qualche aiuola a mo’ di fumo negli occhi e interventi strutturali volti a soddisfare i sopracitati Poteri Forti. Noi siamo alla finestra e osserviamo attenti, sperando di sbagliarci. Un uomo, qualche anno fa( circa 2000…), prometteva anche lui tante cose. Si vocifera che sia parente del Sindaco. Alla lontana. E vissero tutti felici e contenti. A proposito, ma, alla fine, Babbo Natale esiste? Dreyfus