AGROPOLI

CAPACCIO PAESTUM,LA MINORANZA PROMUOVE IL SINDACO VOZA CLAMOROSO AUTOGOL E IL PRIMO CITTADINO NON LASCIA,RADDOPPIA

ITALO VOZA 5
Il sindaco Italo Voza è già dato per riconfermato dai sondaggi

La banda degli incompetenti ancora una volta ha dimostrato la sua  pochezza.Hanno fatto un manifesto invitando il sindaco di Capaccio Paetum a dimettersi facendogli un autentico favore.Un assist magnifico per Italo Voza pronto a ricandidarsi consapevole del proprio lavoro svolto e soprattutto perchè non c’è un alternativa valida.Italo Voza è uno che vuole bene al suo comune a prescindere da ogni cosa  e dal ruolo ricoperto,da primo cittadino poi l’ha resa ancora più vivibile e appetibile con una serie di opere pubbliche e di interventi mirati che l’hanno posta al di sopra del suo già inestimabile valore. A sentire la gente è stato il miglior sindaco dal dopo guerra ad oggi e di certo vincerà le prossime elezioni a mani basse.Anche perchè a differenza di altri comuni bene amministrati come Agropoli e Salerno,Capaccio Paestum non ha goduto della pioggia di finanziamenti che invece hanno avuto Alfierie De Luca ma le cose si sono fatte lo stesso,basta guardare cos’era Capaccio Paestum prima e cosa è adesso,rivoltata come un calzino.Italo Voza non lascia, raddoppia.I sondaggi non lasciano scampo agli avversari.Non può lasciare perchè ,purtroppo, non si è creata un alternativa valida e quelli che ora si volessero presentare ad essere alternativa rappresentano una scadente classe politica(già definirla classe politica è un regalo) nelle mani dei quali il comune di Capaccio Paestum ritornerebbe indietro di 20 anni.Basta leggere i nomi di chi ha firmato questo manifesto e cadono le braccia.Sui social,sui forum,per strada la gente li sta mettendo alla berlina per la mancanza di idee e di proposte.Possibile che un sindaco in  tanti anni di amministrazione sbaglia così poco come si legge in quel manifesto.Leggendolo si comprende perfettamente che gli scadenti consiglieri di minoranza e non di opposizione ,perchè nemmeno l’opposizione sanno fare,promuovono a pieni voti il primo cittadino.Possibile mai che Italo Voza  ha sbagliato solo 3 cose in tutto questo tempo? Ma questi della minoranza  dormono?Noi crediamo che il sindaco di Capaccio Paestum ha fatto un lavoro straordinario in seno al comune della Città dei templi e sicuramente degli errori avrà commesso, solo chi non opera non sbaglia,a leggere il manifesto dei consiglieri di minoranza  sembra che Italo Voza abbia fatto tutto bene.Se poi gli scadenti pseudo oppositori(non possiamo definirli opposizione ma solo minoranza) volevano arrivare al Nettuno hanno fatto l’ennesimo buco nell’acqua perchè loro sanno la verità , se non la sapessero non potrebbero nemmeno entrare come cittadini nel comune.Sanno bene che il Nettuno è in mano alla famiglia Pisani dal 1930,che la struttura non certo è di proprietà del comune,è stata curata,rifatta e abbellita in questi anni da chi l’ha gestita e soprattutto nessuno poteva immaginare che dopo 50 anni un medico locale avrebbe sposato una donna della famiglia Pisani e che dopo 80 anni sarebbe diventato sindaco.Si pensi ad altro questa storia non regge e ammesso e non concesso  che le contestazioni fatte dalla guardia di finanza siano vere il ruolo istituzionale che ricopre Voza non può appartenere a nessuna contestazione o presunta tale mossa nella vicenda del Nettuno.La minoranza,non l’opposizione, non avendo altri argomenti come dimostrato dal manifesto nel quale,ripetiamo,promuove il primo cittadino attuale di Capaccio Paestum,cerca di attaccare i fianchi il sindaco  pensando di farlo innervosire e portarlo a “scocciarsi” del ruolo e mandare tutto al diavolo per poi avere via libera alle elezioni.Purtroppo per loro Italo Voza è già pronto per le prossime elezioni,i rappresentanti della minoranza pensino ad andare a lavorare. Non c’è trippa per i gatti,Voza rimane al suo posto.E sia chiaro tutti i firmatari del manifesto e i rappresentanti della minoranza non si avvicinino alla   maggioranza per ottenere favori o privilegi perchè saremo vigili anche su questo.Purtroppo ci giungono voci che alcuni di essi già hanno tentato ammiccamenti con segmenti dell’amministrazione per fortuna rispediti al mittente. Sergio Vessicchio

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.