AGROPOLI

CAPACCIO PAESTUM,RAGNI CONFONDE PROCEDURE CON ATTI MA VOZA COME HA FATTO A NOMINARLO VICE SINDACO

 

RagniNicola (1)
Ragni l’ex assessore cacciato dalla giunta dal sindaco Voza in basso

ITALO VOZASolo,senza riferimenti e senza poltrona(cosa che lo fa stare molto male)Nicola Ragni l’ex fido di Italo Voza al comunue di Capaccio,ricopriva un incarico in giunta con delega di vice sindaco,cacciato per evidente incapacità e bocciato dal primo cittadino,pur di non finire nel dimenticatoio,dove per il suo bene politico è meglio che resti,ha colto l’occasione del bilancio per cercare di avere visibilità mandando un comunicato ad alcuni organi di stampa,di mandarcelo a noi se ne è guardato bene perchè sa che noi non facciamo da eco a chi nella politica non ha ne arte e ne parte come lui,dove tentando,senza riuscirci,di fare dell’ironia stigmatizzava l’iter d’approvazione del bilancio.E’ evidente comunque che va riportato tutto nei binari della correttezza d’informazione anche perchè i cttadini devono sapere le cose come stanno e non può passare un messaggio che non risponde al vero.La maggioranza del comune di Capaccio Paestum ha deciso di riportare il bilancio in consiglio dopo le richieste della minoranza la quale riteneva che lo strumento contabile approvato non aveva i parametri necessari per passare  perchè erano stati disattesi i tempi di visione in più passaggi contestando in consiglio comunale ma anche nelle commissioni tale eventuale mancanza.Un fatto tecnico di procedura che secondo la stessa minoranza non era corretta.Dopo aver mandato gli atti al Tar e alla Procura cosa che la minoranza fa ormai con cadenza costante su quasi tutti gli atti l’amministrazione in piena trasparenza ha deciso di portare nuovamente in consiglio comunale il 12 luglio il bilancio verso il quale nessuno della minoranza  ha mosso rilievi di contenuto,dato politico amministrativo indicativo perchè vuol dire che il bilancio risponde perfettamente alle richieste dell’ente amministrato.Gli stessi consiglieri di minoranza non hanno fatto nessuna reprimenda pubblica in questa direzione.Il tutto consentito dalla legge.Ora ci rendiamo conto perchè Italo Voza ha cacciato Ragni dalla giunta,adesso ci accorgiamo perchè la maggioranza ne ha sollecitato l’esonero. Dopo aver letto il comunicato di Ragni dove si confondono procedure con contenuti,atti con passaggi ci accorgiamo che Italo Voza è stato molto trasparente quando lo ha messo alla porta facendo ammenda per l’errore che ha commesso di averlo nominato vice sindaco.Perchè se c’è una critica da muovere a Voza è proprio la nomina di Ragni assessore e vice sindaco e meno male che se ne è accorto perchè da quando lo ha cacciato sono cresciuti i  consensi verso di lui.Sergio Vessicchio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.