AGROPOLI

CASTELLABATE, L’ASSESSORE DI LUCCIA RINVIATO A GIUDIZIO OFFESE MARESCIALLO DELLA GUARDIA DI FINANZA IN PENSIONE

DOMENICO DI LUCCIA
DOMENICO DI LUCCIA

La denuncia il maresciallo della guardia di Finanza in pensione Francesco  Ciardi la fece dopo un diverbio con l’assessore di Castellabate Domenico Di Luccia  e suo zio Mario Guercio durante il quale si riteneva offeso ,a distanza di un anno e mezzo è arrivato il rinvio a giudizio per il giovane politico castellano assessore della giunta guidata da Spinelli e per suo zio Mario Guercio. I fatti risalgono all’11 agosto del 2013.La prima udienza è fissata  il 15 Aprile 2015 a vallo della Lucania.Di Luccia e Guercio sono imputati per il REATO P.E P.DAGLI ARTT. 81,594E612 C.P. PERCHE’ MINACCIAVANO E  INGIURIAVNO CIARDI FRANCESCO IL PRIMO CON FRASI DEL TIPO <<QUA PASSO QUANDO VOGLIO. PASSO PER ORDINE PUBBLICO QUA PASSO PER MOTIVI PRIVATI E PASSO QUANDO VOGLIO.HAI CAPITO? ECC. ECC.MENTRE IL SECDONDO CON FRASI DEL TIPO <<MO TI PRENDO A BOTTE,TU SEI UN PAZZO. TU CREDI ANCORA  DI ESSERE UN MARESCIALLO DELLA FINANZA,NON SEI NESSUNO  ECC. ECC. FATTI AVVENUTI IN CASTELLABATE  FRAZ. OGLIASTRO MARINA IL  11.08.2013. LA PERSONA OFFESA : CIARDI FRANCESCO, NATO A CASTELLABATE  E RESIDENTE A SALERNO.DIFENSORE DI FIDUCIAL’AVV.BOREA GUGLIELMO DEL FORO DI SALERNO.

FRANCESCO CIARDI
IL MARESCIALLO DELLA GUARDIA DI FINANZA IN PENSIONE FRANCESCO CIARDI