AGROPOLI

CASTELLABATE,INFERMIERE MANDA ALL’OSPEDALE UN AVVOCATO NELLA FRAZIONE SAN MARCO

torrettaCASTELLABATE – Rancori pregressi, forse per questioni di proprietà, sarebbero alla base di un diverbio, poi sfociato in un’aggressione fisica, verificatosi stamattina in località Torretta di San Marco di Castellabate. Ad avere la peggio è stato un avvocato della zona oggi in pensione, a cui i sanitari dell’ospedale di Eboli hanno referto venti giorni di prognosi. L’avvocato, infatti, è stato colpito con tre pugni da un infermiere, di circa quarant’anni e originario anch’esso del posto, a pochi passi dal bar Torretta.Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Santa Maria, diretti dal maresciallo Santino Musto, e un’ambulanza del Saut locale.Secondo una prima ricostruzione, i due si sono incontrati casualmente davanti al bar ed hanno iniziato a discutere, probabilmente per vecchie ruggini. Poi, dalle parole sono passati ai fatti. Dapprima l’avvocato avrebbe spinto l’infermiere, così da scatenare la reazione di quest’ultimo che l’ha colpito con tre pugni. Ad immortalare la scena anche le telecamere di sicurezza presenti nell’area. Per l’infermiere cilentano, invece, i sanitari dell’ospedale di Vallo hanno refertato sette giorni di prognosi per le escorazioni riportate in quegli attimi concitati.Alcuni presenti, che hanno assistito alla scena, hanno tentato subito di separarli.Antonio Vuolo

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.