AGROPOLI

CASTELLABATE,LA VISITA DELL’ASSESSORE REGIONALE VETRELLA AL PORTO DI SAN MARCO

vetrellla 1CASTELLABATE. “Siamo disponibili a mettere dei fondi per  le vie del mare, ma non da soli perché il numero dei passeggeri non giustifica economicamente l’iniziativa e perché per legge non possiamo fare concorrenza ai servizi minimi di trasporto pubblico locale”. L’ha detto l’assessore regionale ai Trasporti ed alla Viabilità, Sergio Vetrella, nel corso della sua visita ieri pomeriggio presso il porto di San Marco di Castellabate. Accompagnato dal sindaco Costabile Spinelli, ha ispezionato attentamente la struttura destinataria di un finanziamento regionale nell’ambito delle risorse Por Fesr 2007/2013 di cinque milioni di euro. Sarà un lavoro infrastrutturale che mirerà, tra le varie cose, a favorire anchel’attracco del Metrò del Mare. Ma in futuro perché quest’anno, così come nell’estate 2014, le vie del mare non ci saranno. E non solo a Castellabate. Perché non ci sono i tempi e le risorse, nell’immediato, per garantire il servizio di mobilità marittima.CONTINUA

 Eppure la disponibilità dal ministero dei Beni e delle Attività Culturali è arrivata da mesi alla Regione Campania per la realizzazione del progetto di eccellenza nel settore turistico che prevede anche il Metrò. Ma, nonostante ciò, l’iter procedurale è ancora lungo. “Le vie del mare sono fondamentali per lo sviluppo turistico del territorio, – ha aggiunto però Vetrella – ma ci vorrebbe anche in questo caso uno sforzo degli enti locali. Ho insistito più volte sul discorso della “tessera blu” (riferendosi alla Cilento Blu Card per il sostegno alla rete dei porti turistici) proprio perché credo che lo sviluppo di un territorio passi attraverso un sistema di iniziative comuni degli enti locali. Sicuramente in questo contesto il porto di San Marco è importante e con il finanziamento di cinque milioni di euro sarà potenziato ancora di più”. Proprio il porto di San Marco, nell’ultimo anno di attivazione delle vie del mare, aveva fatto registrare un flusso notevole di passeggeri. “Non credo che oggi gli enti locali – ha detto il primo cittadino di Castellabate, Costabile Spinelli, riferendosi al Metrò – possano investire molte risorse in questo ambito. Tuttavia, siamo disposti a sederci ad un tavolo ed a parlarne perché le vie del mare sono un servizio essenziale per la costa cilentana. Non a caso, questo lavoro, che vedrà il nostro comune quale soggetto attuatore, potrà assicurare fra le varie cose anche l’attracco del Metrò. È un intervento fondamentale per assicurare la piena funzionalità della struttura – ha poi aggiunto, riferendosi al bacino portuale – Sarà, inoltre, l’occasione per avere una regolamentazione sulle concessioni marittime che dovrà però venir fuori da una concertazione tra pubblico e privato in modo tale da avere un porto eccellente”. Deluso, intanto, per la mancata attivazione anche quest’anno del Metrò il sindaco di Pollica, Stefano Pisani: “Il ministero ha dato la disponibilità lo scorso 24 febbraio a sottoscrivere l’accordo con la Regione per il progetto di eccellenza Cilento Blu Club, perché i nostri assessori non hanno fatto ancora nulla? Erano già troppo impegnati in campagna elettorale? Il problema vero è che considerano il Cilento una zona residuale della Regione”.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.