AGROPOLI

CASTELLABATE,RESTA GRAVE LA DONNA PICCHIATA DAL MARITO

Castellabate. Litiga con il marito, sbatte la testa a terra e finisce in ospedale con una grave emorragia cerebrale. È accaduto ieri pomeriggio. Una donna di 49 anni del posto é giunta con un brutto trauma cranico al San Luca di Vallo della Lucania. Ai sanitari il marito, originario di Battipaglia, avrebbe subito riferito di una violenta lite, al culmine della quale la donna sarebbe caduta in bagno, riportando un trauma cranico.Prima urla e parolacce, poi spintoni e l’incidente. Un rapporto coniugale da tempo conflittuale, sfociato nell’ennesima litigata. Per l’uomo é scattata la denuncia alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. La donna, giunta al pronto soccorso in gravi condizioni, é stata subito sottoposta ad un delicato intervento chirurgico per frenare l’emorragia cerebrale. É grave ma non sarebbe in pericolo di vita. Davanti alla sala operatoria c’era anche il marito. Poi sono arrivati i carabinieri e lo hanno portato via.É stato lui a far scattare i primi soccorsi, appena si è reso conto della gravità della situazione. Al momento della lite in casa c’era solo uno dei due figli della coppia. Un ragazza affetta da grave disabilità. L’altro, il figlio maschio non era presente. Quando i sanitari dell’ambulanza sono arrivati a Castellabate in località San Pietro, l’uomo avrebbe subito riferito della litigata, addirittura avrebbe confessato di averla più volte spintonata in bagno. Più tardi interrogato dai carabinieri della locale stazione e della compagnia di Agropoli, agli ordini del capitano Giulio Presutti, avrebbe riferito il resto, raccontando che cosa era accaduto poche ore prima nella sua abitazione di Castellabate. Accecato dalla gelosia si sarebbe scagliato contro la moglie, malmenandola di brutto. La lite tra i due sarebbe scoppiata nel primo pomeriggio.Subito dopo pranzo marito e moglie iniziano a discutere. Non è la prima volta. Il motivo è sempre lo stesso. L’uomo dubita della fedeltà della moglie. I due iniziano a discutere, poi la situazione degenera. Volano schiaffi e spintoni. La donna si rifugia in bagno. Il marito l’avrebbe raggiunta e, forse in preda ad un raptus di gelosia, spinta violentemente a terra. La donna ha sbattuto la testa e perso i sensi. Poi i soccorsi e la corsa in ospedale a Vallo della Lucania. Dopo gli accertamenti di rito per l’uomo è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria competente. Per lui l’accusa è grave: lesioni personali. Al vaglio dei militari tutti gli elementi che consentiranno di ricostruire con esattezza che cosa è accaduto e cosa può aver spinto l’uomo a scagliarsi contro la moglie. La donna al momento non è un grado di fornire la sua versione dei fatti. L’unica figlia che era in casa non è nelle condizioni di testimoniare. La notizia ha sconvolto la comunità di Castellabate dove la coppia è ben conosciuta.La reazione violenta dell’uomo ha lasciato tutti sorpresi. Dopo anni di lavoro, oggi é in pensione. Le testimonianze dei vicini di casa parlano di una persona dedito alla moglie e ai figli. Ancora più sconcertante dunque quanto accaduto ieri pomeriggio. Un episodio grave, un fatto di inaudita violenza che avrebbe potuto avere conseguenze ben più tragiche. Carmela Santi

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.