AGROPOLI

CASTELLBATE,GUARDIA DI FINANZA IN AZIONE CARROZZIERE EVADEVA IL FISCO

carrozzeriaabusivaL’intensificazione del controllo economico-finanziario del territorio disposta dal Comando Provinciale di Salerno ha consentito ai finanzieri della Compagnia di Agropoli diindividuare, in località “Annunziata” del Comune di Castellabate (SA), un carrozziere che svolgeva l’attività in un capannone senza possedere alcuna autorizzazione.In particolare, a seguito di una precisa attività preparatoria di intelligence volta alla individuazione degli illeciti fenomeni tipici dell’economia sommersa, con la conseguente verifica della relativa posizione fiscale, le Fiamme Gialle di Agropoli si sono insospettite della presenza, nei pressi di un capannone, di diverse auto in sosta, alcune delle quali smontate ed alcune pronte per essere verniciate.L’autocarrozzeria abusiva, dotata di tutte le attrezzature per svolgere tale attività, è risultata, dopo i dovuti controlli da parte dei finanzieri, priva delle autorizzazioni amministrative previste dalla normativa vigente.Si è scoperto, inoltre, che il soggetto esercitava l’attività abusiva di carrozziere in totale evasione d’imposta, in quanto non aveva mai presentato alcuna dichiarazione, né tantomeno aveva fatto denuncia di inizio attività all’Agenzia delle Entrate e alla competente Camera di Commercio.L’intero capannone e le relative attrezzature rinvenute sono state sottoposte a sequestro e al soggetto sono state contestate violazioni amministrative sanzionate da €. 5.164,57 a €. 15.493,71 .L’attività, svolta completamente “in nero”, è attualmente al vaglio degli investigatori anche sotto il profilo delle responsabilità in ordine a reati e/o violazioni connessi all’evasione fiscale.Con questa operazione di servizio prosegue senza sosta l’impegno della Guardia di Finanza nell’individuazione e nella repressione dei reiterati fenomeni di abusivismo, a tutela di coloro che esercitano le attività economiche nella legalità, operando nel pieno rispetto delle regole e nel corretto adempimento degli obblighi tributari. COMUNICATO STAMPA GUARDIA DI FINANZA