AGROPOLI

CASTEL SAN LORENZO,RUBANO ATTREZZI INSEGUITI RIESCONO A DILEGUARSI

20140714-153110-55870552.jpg

20140714-153121-55881668.jpgCASTEL SAN LORENZO. Rubano un’auto e numerosi attrezzi agricoli a Castel San Lorenzo, ma vengono sorpresi dai carabinieri che, al termine di un doppio inseguimento, recuperano tutto il bottino e un’altra vettura rubata (nelle foto). Notte movimentata lungo la SS488, dove due malviventi sono stati braccati dai militari dell’Arma prima di dileguarsi nella boscaglia con la complicità del buio pesto. I due avevano trafugato una Fiat Punto verde da un’azienda agricola della zona, caricando a bordo due decespugliatori, un compressore, una tanica di gasolio ed altri attrezzi prima di allontanarsi: ma in località Pianella, sono stati sorpresi dai militari della locale Stazione, agliordini del maresciallo Rosario Cavallo, impiegati durante il consueto servizio di perlustrazione notturno. Alla vista della gazzella dell’Arma, i malfattori hanno accelerato di colpo finendo, però, contro il guardrail dopo una curva: scesi precipitosamente dall’auto, si sono dileguati abbandonando tutto il bottino. Nel frattempo, sul posto sopraggiungeva di rinforzo l’Aliquota Radiomobile di Agropoli, diretta dal m.llo Carmine Perillo, che nel dirigersi verso Castel San Lorenzo, notavano un’Alfa Romeo 156 grigia discendere un sentiero seminascosto, stranamente a fari spenti, con a bordo tre individui sospetti, molto probabilmente gli stessi malfattori ed un terzo complice che fungeva da palo che, poco prima, avevano tentato il furto, visto che, vedendosi nuovamente alle calcagna i carabinieri, sono scesi immediatamente anche dall’Alfa (poi risultata rubata 20 giorni fa a Giungano) dandosi alla fuga nella fitta vegetazione boschiva. Subito approntati diversi posti di blocco con l’ausilio di una pattuglia della Stazione di Capaccio Scalo, diretta dal l.te Serafino Palumbo, ma dei ladri nessuna traccia. Dopo i rilievi del caso sulle due auto e sulla merce rubata, sarà tutto restituito ai legittimi proprietari. Indagini a cura della Compagnia di Agropoli, coordinata dal cap. Giulio Presutti. FONTE STILE TV