AGROPOLI

CAVA DEI TIRRENI,METTE UNA BOMBA CARTA DAVANTI AD UN BAR E VIENE INVESTITO MENTRE SCAPPA

Piazza una bomba carta davanti alla saracinesca di un bar l’ “Insonnia Caffè”, storico ritrovo dei gruppi di tifosi della Cavese.Nella fuga il giovane si gira per sincerarsi che l’ordigno fosse stato innescato correttamente ma non si accorge dell’arrivo di un pulmino che lo travolge in pieno. E’ finito in ospedale con diverse fratture alle gambe il cavese G.A. verso il quale è scattato anche un provvedimento di fermo da parte dell’autorità giudiziaria. L’uomo dovrà spiegare agli inquirenti il perché di quella bomba carta sistemata all’ingresso del barLe testimonianze, così come le immagini delle telecamere a circuito fisso sono ora al vaglio degli inquirenti, che al momento non si sbilanciano.  Stando alle prime ricostruzioni poco dopo le 4.30 una grossa bomba carta è esplosa davanti l’ingresso di Insomnia Caffè provocando consistenti danni alla saracinesca.In quegli stessi instanti, un uomo si è allontanato in gran fretta tanto da essere investito da un furgone di colore bianco. Il giovane si è accasciato al suolo. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118 che, prestate le prime cure, hanno trasportato l’uomo all’ospedale Umberto I di Nocera con una prima diagnosi di fratture multiple.A quanto pare al momento del trasporto, alcuni giovani, presenti sul luogo dell’esplosione e dell’incidente, avrebbero inveito contro il presunto attentatore. Diverse le ipotesi ventilate per motivare l’attentato: dal racket al mondo del tifo, complice anche la manifestazione svoltasi in città qualche ora prima. Si tratta delle stesse piste seguite nel giugno scorso in occasione del precedente attentato.

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.