AGROPOLI

CILENTANA LAVORI AL VIA IL 25 AGOSTO

CILENTANA 3 L’inizio dei lavori da parte dell’impresa Co.ge.po di Salerno, aggiudicataria dell’appalto dei lavori di messa in sicurezza della Strada provinciale 430 – Cilentana al km 109,500 nel comune di Agropoli, interessata da una frana avverrà il prossimo 25 agosto per concludersi tre mesi dopo. Presenti alla posa della prima pietra l’assessore regionale ai Lavori pubblici, Edoardo Cosenza, l’assessore provinciale competente Attilio Pierro, del dirigente provinciale del settore Lavori pubblici, Lorenzo Criscuolo; i sindaci di Agropoli, Castellabate e Stella Cilento, rispettivamente Franco Alfieri, Costabile Spinelli e Antonio Radano. L’assessore Cosenza ha annunciato: “finanzieremo anche i 7,2 milioni per il ripristino del viadotto”.Sono stati consegnati consegnati oggi alle 11 all’impresa aggiudicataria i lavori di messa in sicurezza della Strada provinciale 430 – Cilentana al km 109,500 nel comune di Agropoli, interessata da una frana. L’avvio dei lavori avverrà alla presenza dell’assessore regionale ai Lavori pubblici, Edoardo Cosenza, del presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone, dell’assessore provinciale ai lavori pubblici, Attilio Pierro, del dirigente provinciale del settore Lavori pubblici di Palazzo Sant’Agostino, Luigi Criscuolo; di un rappresentante dell’Autorità di bacino.Ad effettuare i lavori sarà l’impresa Co.ge.po di Salerno che l’ha spuntata su un altro centinaio di ditte partecipanti alla gara, offrendo un ribasso di circa il 35%. Si tratta di un appalto a corpo aggiudicato secondo il criterio del prezzo più basso, pari ad un milione di euro così distinto: 806mila euro quale importo dei lavori a corpo a base di gara soggetti a ribasso; 50mila euro di oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso; 179mila euro sono invece relativi al costo della manodopera non soggetto a ribasso.I lavori dovranno terminare entro 70 giorni decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori, durante i quali la ditta avrà l’obbligo, da contratto, di lasciare una corsia transitabile.Una buona notizia che viene dopo oltre un anno e mezzo di disagi. Nei primi mesi del 2013 la strada franò nel tratto sottostante la discarica di Gorgo e restò chiusa per alcune settimane. La Provincia provvide a fare un intervento tampone che durò pochi giorni: una nuova frana più profonda provocò presto un nuovo stop al transito. Dopo alcuni mesi, in occasione dell’estate scorsa il tratto Agropoli-Prignano sulla SP 430 venne riaperto ad un senso dopo che il tratto in frana era stato delimitato con blocchi in cemento.Il 27 gennaio scorso a franare fu il viadotto, distante solo 500 metri, direzione Vallo, rispetto alla prima frana: due piloni cedettero ed il ponte si accasciò. Dopo alcuni interventi per bloccare il cedimento dei piloni la strada è stata riaperta ma solo nei weekend.