AGROPOLI

CILENTANA,IL TAR RESPINGE IL RICORSO DI UNA DITTA ARRIVATA SECONDA E LIBERA I LAVORI

clentanaPRIGNANO CILENTO. Via libera ai lavori sulla Cilentana: il Tar, infatti, non ha concesso la sospensiva richiesta dalla ditta risultata seconda in graduatoria nella gara d’appalto per il consolidamento del viadotto “Chiusa”. Un verdetto che consentirà alla Provincia di procedere alla consegna dei lavori alla ditta Castaldo Costruzioni di Napoli, risultata vincitrice dell’appalto.«Abbiamo già perso troppo tempo – spiega il consigliere provinciale PaoloImparato – adesso dobbiamo correre per ultimare i lavori sulla Cilentana». Il consigliere delegato alla Viabilità non è in grado però di stabilire una tempistica precisa, in quanto il legale di Palazzo Sant’Agostino dovrà pronunciarsi sugli step da compiere in modo da non avere altri problemi. Ma Imparato è fiducioso: «il Tar non ha preso proprio in considerazione il ricorso della ditta risultata seconda e questo ci fa ben sperare. Una volta consegnati i lavori non dovrebbero intervenire ulteriori battute di arresto».Poche comunque le speranze di rivedere aperto il tratto interrotto tra Agropoli sud e Prignano Cilento per l’inizio della prossima estate. Questo perché i tempi dettati dal capitolato fissano a cinque mesi la durata dei lavori. D’altronde, solo pochi mesi fa, sulla medesima strada, per la risoluzione della frana sottostante la discarica di Gorgo, sono stati necessari oltre 9 mesi, rispetto ai 70 giorni previsti dal bando. Quindi è più che probabile che quella di quest’anno sia l’ennesima estate di disagi, così come succede ormai dal 2013.L’intervento al viadotto prevede la messa in opera di mezze campate e campate interne col rifacimento dei piloni che hanno ceduto. Il costo dei lavori è di circa 5 milioni.Il tratto in frana, aperto in ultimo la scorsa estate, venne chiuso, per l’ennesima volta, lo scorso 19 settembre. Nel frattempo gli utenti, ormai da tre anni,sono costretti ad utilizzare la SP 45, unico tratto alternativo, teatro di decine di incidenti a causa delle sue caratteristiche di pericolosità. La strada infatti si presenta stretta, piena di curve e con un manto stradale che, ad ogni pioggia, diventa scivoloso.Andrea Passaro

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.