AGROPOLI

COCA E SESSO TRA BATTIPAGLIA E CAPACCIO 65 A GIUDIZIO

sesso e drogaCapaccio-Battipaglia. Fissata l’udienza preliminare per i 65 indagati dell’inchiesta “droga e racket” nella Piana del Sele. Il 21 ottobre, dinnanzi al gup Indinnimeo, sfileranno i protagonisti del giro di estorsione, prostituzione e spaccio di cocaina che aveva base in due locali a luci rosse, a Eboli e Battipaglia, e un bar a Capaccio. A capo dell’organizzazione dello spaccio c’era, secondo i pm, Carmine Marino. Secondo i magistrati della Dda coordinava la vendita all’igrosso della sua abitazione di Bellizzi, da dove la coca partiva per essere smerciata a Battipaglia e Olevano. Tra le contestazioni c’è lo sfruttamento della prostituzione, con decine di ragazze portate dall’estero per abbinare agli spettacoli sexy le prestazioni sessuali. Lo stesso gestore dell’Odissea, Salvatore Nese di Battipaglia (soprannominato Sartana e ora collaboratore di giustizia) figura nell’elenco degli indagati ma anche nella lista delel vittime, per una serie di estorsioni subìte tra gli altri dallo stesso Marino. Vittime del racket erano anche altri, come il titolare di un’azienda di Bellizzi che si occupava della distribuzione di prodotti alimentari, o un ingegnere informatico di Capaccio, al quale si prometteva il rientro dalle perdite economiche legate a una truffa e intanto si imponeva di consegnare in più tranche circa 15mila euro in cambio della protezione. Ora l’udienza preliminare è stata fissata.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.