AGROPOLI

DA TRE MESI SALERNO È SENZA PREFETTO LA CISL: :SITUAZIONE INSOSTENIBILE”


                                  

 “Sono passati quasi tre mesi e la provincia di Salerno è ancora senza prefetto”. Il segretario generale della Cisl Salerno, Matteo Buono, interviene nuovamente sull’empasseistituzionale che, ormai, perdura a Salerno dal 19 gennaio scorso. “Si tratta di una situazione insostenibile – ha aggiunto. “Sono passati quasi 90 giorni da quando il Prefetto Gerarda Maria Pantalone, che rappresentava un punto di riferimento fondamentale per la città e la provincia di Salerno, ha assunto il nuovo incarico rappresentante di governo sul territorio a Napoli. Nel comprensorio salernitano la presenza dello Stato è fondamentale”, ha continuato Buono.“Non si può prorogare oltre l’assenza del massimo rappresentante dello Stato alla guida della Prefettura di Salerno. Le problematiche che vive questo territorio richiedono un interlocutore diretto dello Stato per gli enti locali e per i cittadini. La presidenza del Consiglio dei Ministri non può tergiversare ancora – ha spiegato il segretario generale della Cisl provinciale – nomini il nuovo prefetto di Salerno. Vorremo che ci fosse anche lo Stato a sostenere le nostre battaglie per il territorio”. Buono, dunque, chiede alle istituzioni, ancora una volta, di far sentire il proprio peso e la propria presenza in un territorio in continua evoluzione. “Ci auguriamo che il nostro appello sia sposato concretamente, con fatti e non con le solite parole, dai parlamentari salernitani”, ha concluso.

“Non si può prorogare oltre l’assenza del massimo rappresentante dello Stato alla guida della Prefettura di Salerno. Le problematiche che vive questo territorio richiedono un interlocutore diretto dello Stato per gli enti locali e per i cittadini. La presidenza del Consiglio dei Ministri non può tergiversare ancora – ha spiegato il segretario generale della Cisl provinciale – nomini il nuovo prefetto di Salerno. Vorremo che ci fosse anche lo Stato a sostenere le nostre battaglie per il territorio”. Buono, dunque, chiede alle istituzioni, ancora una volta, di far sentire il proprio peso e la propria presenza in un territorio in continua evoluzione. “Ci auguriamo che il nostro appello sia sposato concretamente, con fatti e non con le solite parole, dai parlamentari salernitani”, ha concluso.
admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.