AGROPOLI SPORT

DE CESARE SBAGLIA ANCORA FORMAZIONE L’AGROPOLI RAGGIUNTO IN VETTA

Eravamo stati buon profeti ma come sempre nel calcio rimasti siamo rimasti  inascoltati.La presunzione è una brutta bestia.De Cesare il bravissimo allenatore dell’Agropoli ha ancora una volta sbagliato la formazione e ha pagato con un pareggio giusto. Nelle ultime dieci partite i delfini ha hanno vinte solo troppo poche.Il fattore velocità sorpresa che aveva caratterizzato il girone  di andata ormai non esiste più.Gli avversari ormai hanno imparato perfettamente le caratteristiche dell’Agropoli e non c’è più la squadra bella e spumeggiante  di inizio stagione.Poi l’allenatore ci mette del suo e la frittata è fatta.La mancata vittoria va ascritta solo ed esclusivamente alle scelte sbagliate del tecnico ma se vogliamo anche alla società.E andiamo al cuore del problema.Avevamo fatto appello alla società di mandare via Natilello,Maione e Santonicola perchè insieme i tre avrebbe fatto calare il tasso tecnico della squadra.la società non li ha mossi,il tecnico li fa giocare insieme e e la frittata è fatta.Anche contro il San Vito Positano dentro tutti e tre insieme  sti scarsoni  e il   livello delle squadra è sceso massicciamente sul livello degli avversari per cui è giusto anche il paraggio.A parte la supremazia territoriale dei delfini si registra una sola palla goal sulla testa di Natiello e per gli ospiti Parriciello sciupa il vantaggio sempre nel primo tempo.Poi gli attacchi anemici dell’Agropoli si sono infranti contro la retroguardia dei costieri per tutta la gara.Capozzoli è il limite della squadra non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche per la situazione tattica.Ormai è un giocatore finito che da solo fastidio all’Agropoli e la blocca tatticamente perchè ormai il 4-3-3 al quale il tecnico è costretto a ricorrere è un modulo che non da più risultati.Basti pensare che De Cesare contro solo una punta degli avversari ancora teneva in campo 4 difensori.L’Agropoli poi è senza il capitano,Capozzoli tiene la fascia solo per la fotografia non essendo capace di dire una sola parola all’Arbitro perchè ignora l’italiano e non ha personalità. Ma De Cesare e i dirigenti si sono accorti di questo? Per cui abbiamo azzeccato tutto,ma non ci vuole troppo,ora se si vuole raddrizzare il campionato subito dentro i giocatori importanti.Via senza indugi Santonicola,Natiello e Maione dalla formazione base e dentro subito Lo Petrone il primo di tutti,D’Attilio,e appena è pronto Pascuccio.Ormai scuse e scusette per non far giocare i migliori non ne facciamo passare più.Non si scherza sul nome dell’Agropoli.Nella partita contro il San Vito Positano l’Agropoli non ha vinto perchè in campo c’erano insieme Natiello,Santonicola e Maione.A noi le chiacchiere non le raccontino più.Questi giocatori sono scadenti società e allenatore su questi tre calciatori si assumano le responsabilità del risultato negativo e del primato solitario perso.Sergio Vessicchio

DA QUESTA SETTIMANA TORNANO LE PAGELLE COME GLI ALTRI ANNI

Spicuzza 6,Mai impegnato esprime però grande personalità ed è sempre presente anche dalla sua area di rigore.E’ una sicurezza.

Defoglio 6,Ha spinto come ha potuto infastidito e condizionato da Capozzoli sulla fascia destra.In fase difensiva poco impegnato ma è un giocatore che sta crescendo.

Iomazzo 6,5,Spinge sempre con intelligenza e quasi sempre preciso.Il suo uomo non combina niente perchè lui lo anticipa metodicamente.Non rispetta le direttive dell’allenatore con il quale i rapporti sono molto tesi.

Santonicola 5,tanto impegno e anche tanta abnegazione ma è scarso,i suoi avversari lo sovrastano sempre e non ha forza nelle gambe quindi non riesce a scaricare bene il pallone.

Hutsol 4 Inguardabile come le ultime partite.Sbaglia troppo,si addormenta,non appoggia con precisione.In grande declino.

Landolfi 5,5Tanta grinta e per una circostanza vicino al goal,nel primo tempo perfetto nel far scattare il fuorigioco,nella ripresa è stanco e nervoso.

Capozzoli 3 E’ inutile ma anche dannoso alla squadra.Porta palla e sbaglia sempre il cross,il traversone gli riesce solo una volta quando serve a Natiello la palla del vantaggio ma il pacco raccomandato lo sbaglia clamorosamente di testa.Poi testa giù come i ciuccio e una miriadi di palloni agli avversari.L’ultima volta che lo ha tolto a fine primo tempo i delfini hanno vinto.Non serve.

Natiello 4,5 Tanta buona volontà,moltissimo impegno,ma è scarso.Piace solo all’allenatore De Cesare  e infatti i risultati sono sotto gli occhi di tutti.In panchina gente come Lo Petrone,D’Attilio e dentro Natiello e poi si guardi il risultato.Fa male sia la fase offensiva che quella difensiva,girovaga per il campo senza meta,non ha un ruolo ben definito,ma piace all’allenatore e gioca.

Bozzi 3 Inguardabile,indefinibile,indecifrabile.Di chi è la colpa non lo sappiamo. Sta di fatto che era quello che doveva sostituire Maione che è scarso ma fino a questo momento non ha fatto meglio di Maione.Forse prima di bocciare tutti quei nomi nel girone di andata perchè doveva giocare Maione si ci doveva pensare dieci volte.

Guadagno 6 Anche il campioncino di Roccadaspide è stato risucchiato nella prova generale negativa dell’Agropoli.Neanche lui nulla ha potuto,poi vicino aveva Santonicola e Natiello e francamente non poteva far niente.Quando è entrato Lo Petrone è migliorato anche Guadagno,

Maione 3 Pur di giocare ha accettato di essere un alternativa in esterno ma un esterno non può essere per caratteristiche fisiche,aerobiche e tecniche.Quindi andate a prendere in giro altri non noi.Detto questo la sua prestazione è stata penosa e se vuole essere coerente vada dall’allenatore e dica che si tratta di una punta e non un esterno perchè con il Bozzi di adesso probabilmente è più facile che il titolare lo fa lui o quanto meno in coppia con lo stesso Bozzi.Visto che questo modulo ormai è in liquidazione.

 

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.