AGROPOLI ATTUALITA'

DE LUCA NUOVAMENTE COMMISSARIO DELLA SANITA’,AGROPOLI ADDIO OSPEDALE

ROMA – Per il momento non “sussistono le condizioni per l’uscita dal commissariamento della sanità in Campania”. A giugno, però, potrebbe essere dato il tanto atteso via libera, mentre entro maggio è sicuro il nulla osta per il piano d’edilizia ospedaliera. Nel frattempo passa il Piano ospedaliero e la certificazione dell’avanzamento dei Lea a quota 153. È quanto stabilito dal tavolo di monitoraggio congiunto tra il ministero dell’Economia e il ministero della Salute sui piani di rientro presentati dalla Regione. Incontro nel corso del quale sono stati verificati gli adempimenti finanziari e i livelli essenziali di assistenza in Campania. «Nel corso della riunione i ministeri della Salute e dell’Economia – fanno sapere da Santa Lucia – hanno confermato e formalizzato l’approvazione del nuovo Piano ospedaliero. È stato confermato inoltre l’equilibrio finanziario raggiunto dalla sanità campana e il superamento della soglia prevista per i Lea, che sarà formalizzato, sul 2018, come accade per ogni annualità, al termine del primo semestre di quest’anno». «C’è soddisfazione – evidenzia Enrico Coscioni, consigliere per la sanità del governatore Vincenzo De Luca – per aver raggiunto degli obiettivi precisi, cosa che non era scontato. Abbiamo notevole innalzato i Lea, di quasi 50 punti dal 2015 al 2017 e abbiamo anche certificato il pareggio di bilancio. I rappresentanti del Mef, hanno chiesto la produzione di un documento unico che metta insieme la programmazione ospedaliera e la rete territoriale di medicina». Nella sostanza, dunque, la conferma del commissarimento – a fronte dei conti in ordine e agli obiettivi raggiunti per quanto riguarda i Lea – sembra più essere un “contentino” tecnico della Lega all’alleato “grillino” – ministro della Salute Giulia Grillo inclusa – che sarà risolto di fatto a giugno, quando arriverà la certificazione dei risultati.Gaetano de Stefano

NOTA DELLA REDAZIONE

La Conferma di de Luca come commissario alla Sanità getta solo tante ombre sulla ripaertura dell’ospedale di Agropoli.In questi anni il governatore ha dimostrato di non aver capito l’importanza strategica sull’opportunità di ridare ad Agropoli e al comprensorio l’ospedale.Per cui saranno tempi duri per questa situazione.


WWW.CANALECINQUETV.IT

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.