AGROPOLI

DROGA CAPACCIO AGROPOLI, CONDANNA PER LA LAMBIASE

arresti_carabinieri2-1Un anno e otto mesi di reclusione per Carmela Lambiase, 6 mesi con sospensione della pena per Vincenzo Citro, entrambi di Capaccio Paestum. Rinvio a giudizio, invece, per Michele Arenella, di Agropoli, per il quale il difensore ha scelto il rito ordinario. Questa al decisione del giudice Maria Zambrano al termine dell’udienza per il giro di droga che, da Capaccio, si estendeva fino ad Agropoli e Salerno, nel quale erano coinvolti i due indagati, arrestati nel blitz del maggio 2013. La Lambiase e Citro sono gli unici due indagati processati con rito abbreviato dopo la raffica di patteggiamenti lo scorso maggio, giuntidopo quello a 4 anni e 4 mesi di Manuel Femia, figlio della Lambiase, ritenuto il leader del gruppo. Avevano infatti già concordato la pena Alessandro e Damiano Merola, di Agropoli, Paolo De Martino, di Montecorvino Rovella, Egidio Cappai, di Capaccio Paestum, Mohamed Koudier, di Capaccio Paestum, Osvaldo e Roberto Ronsini, di Agropoli, Carmine Franco, di Albanella, Igor Cava, di Agropoli, Massimiliano Luzzi di Battipaglia, Dymitro Kravets di Capaccio Paestum.