AGROPOLI

EBOLI: ANTONIO CUOMO VINCE LE PRIMARIE COMUNALI PD

cuomoVince Antonio Cuomo. E’ lui il candidato alla carica di sindaco del Partito Democratico. Nelle urne delle primarie comunali di Eboli, erano depositati diversi messaggi. Oltre a quello relativo al vincitore, c’è stata anche la bocciatura dell’apparato Pd legato alla vecchia amministrazione comunale. Sconfitti, infatti, sia Cosimo Cicia, rimasto fedele all’ex sindaco Melchionda fino all’ultimo istante di vita dell’amministrazione comunale e sconfitto anche il rampante Luca Sgroia, che a capo di tre consiglieri comunali e due assessori, aveva decretato il tradimento definitivo che aveva portato alla sfiducia del sindaco del suo partito. Bocciato anche l’assessore uscente al bilancio, Adolfo Lavorgna, che per la verità non disponeva né delle risorse economiche, né della macchina organizzativa, né di qualche pressione su cui, al contrario, potevano contare gli altri tre competitor citati. Naturalmente sconfitto anche Gaetano Naimoli, il difensore civico comunale, che aveva tentato di inserirsi nella competizione per le primarie, ma non ha racimolato il consenso necessario, nonostante abbia portato avanti una battaglia di civiltà e di dignità per il non voto mercanteggiato di immigrati e minorenni, in questo spalleggiato da Cicia e Cuomo. Il vincitore ha prevalso sia nel seggio di via Salita Ripa, sia, ma in maniera evidentissima, nella roccaforte di Carmelo Conte, a Santa Cecilia, mentre nei seggi del centro urbano alla fine c’era stato uno spalla a spalla con Sgroia. Ora si aprono gli scenari definitivi, perché se alla vigilia tutti i contendenti dichiaravano la volontà di rispettare l’esito delle urne e sostenere il candidato vincente, un conto è dichiarare, altro è candidarsi e sostenere. Anche perché il Pd di Eboli, lungi dall’essere un’organizzazione di partito, è il luogo dello scontro e della battaglia degli interessi. Una battaglia alla quale hanno dato sostanza, ieri, circa 5000 votanti, indice di un impegno sul territorio da parte dei signori del voto, quelli che invece erano andati al mare la domenica precedente, quando per il candidato alla Regione avevano votato solo 800 elettori.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.