AGROPOLI

EBOLI,ABUSI EDILIZI INDAGATO L’EX SINDACO MELCHIONDA E LUI REAGISCE: “E’ UNA PORCHERIA”

MELCHIONDAEBOLI. Abusi edilizi nel centro storico: la procura iscrive l’ex sindaco MartinoMelchionda nel registro degli indagati. L’indagine riguarda una casa di proprietà oggetto di un intervento di ristrutturazione. Il sostituto Guglielmotti, a seguito di denuncia di un privato, ha avviato le indagini per verificare la regolarità tecnica della pratica e disposto il sequestro preventivo dell’immobile.La contestazione si riferisce al tetto dell’abitazione che – secondo quanto emerge da indiscrezioni – non sarebbe stato ricostruito com’era in origine. Per fare una modifica strutturale, secondo l’accusa, l’ex sindaco avrebbe dovuto chiedere il permesso a costruire e non fare una semplice comunicazione di inizio lavori. «Non c’è alcuno scandalo, né aumenti di volumetria o abusi gravi – spiega l’avvocato Martino Melchionda – Secondo la tesi di chi indaga avrei dovuto chiedere il permesso a costruire, in sostituzione della Cil (Comunicazione inizio lavori, ndr)».Nel fare la manutenzione del tetto dello stabile nel centro storico è stata lasciata scoperta una parte del tetto. Di fatto è nata una piccola terrazza. Tagliando parte della tettoia è diminuita anche la volumetria complessiva, ma è stata modificata la sagomatura dell’edificio e per effettuarla non era sufficiente la sola comunicazione di inizio lavori.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.