AGROPOLI

EBOLI,OPERAI INDIANI PICCHIATI E DERUBATI A FIOCCHE

 
EBOLI. Misterioso episodio ad Eboli, dove, all’interno di un’azienda zootecnica sita in località Fiocche (nella foto), quattro operai di origine indiana sono stati pestati a sangue e rapinati da tre persone, presumibilmente due extracomunitari ed un italiano, i quali, dopo aver fatto irruzione nel loro alloggio, li hanno picchiati con bottiglie, sedie e perfino un ventilatore, sottraendo loro i telefonini e la somma di 1.500 euro in contanti. L’episodio è avvenuto intorno alle ore 4:00 di stamane: i quattro indiani, di età compresa tra i 46 ed i 26 anni, sono stati trasportati agli ospedali di Eboli e Battipaglia, due dei quali in ambulanza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Santa Cecilia, diretti dal m.llo Giovanni Trotta, che ora indagano sull’accaduto, con il coordinamento della Compagnia di Eboli, agl’ordini del cap. Alessandro Cisternino. Secondo i primi rilievi, i militari dell’Arma non sarebbero convinti dalla versione resa dai quattro operai asiatici, che avrebbero lasciato intendere di aver sventato un tentativo di furto. Gli aggressori, infatti, hanno manomesso solo la telecamera del sistema di videosorveglianza che inquadrava l’alloggio delle vittime del loro raid: inoltre, hanno agito a volto scoperto e non armati, senza toccare nulla all’interno degli uffici e dei capannoni dell’azienda dopo aver malmenato i 4 operai, rapinati di tutto ciò che avevano. Per tali ragioni e particolari, gli inquirenti seguono la pista della spedizione punitiva o di un regolamento di conti per questioni di debiti o denaro. FONTE STILE TV

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.