AGROPOLI

EBOLI,PICCHIA MADRE E SORELLA PER ESTORCERGLI DANARO ARRESTATO AL BIVIO SANTA CECICILIA

 BIVIO SANTA CECILIOHa bisogno di soldi, non si sa per fare cosa, ma li chiede insistentemente da giorni alla madre e alla sorella. Loro si rifiutano, forse non ne hanno abbastanza o forse non gliene vogliono semplicemente dare. Lui insiste, ma non ottiene nulla. Allora decide di passare alle maniere forti e picchia le donne a sangue. I carabinieri della compagnia di Eboli, agli ordini del capitano Alessandro Cisternino, hanno messo le manette ai polsi di M.M., un pregiudicato di 40 anni con precedenti per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo è residente al bivio di Santa Cecilia e nella notte, nonostante fosse stato sfrattato dalla mamma e dalla sorella minore a causa delle sue continue richieste di denaro e sfuriate manesche, è entrato in casa cercando insistentemente soldi ovunque, fino a chiederli nuovamente con minacce alle donne. Il loro rifiuto ha scatenato l’ira del 40enne, che si è avventato su di loro: la madre è finita in ospedale con fratture multiple guaribili in un mese, mentre la giovane sorella se la caverà con 15 giorni di ricovero per gli ematomi riportati a viso e corpo provocati da pugni e calci del fratello. I carabinieri lo hanno trasferito direttamente nel carcere di Fuorni e ora dovrà rispondere di lesioni personali gravi e tentata estorsione.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.