AGROPOLI

EBOLI,SIGNORA MORSA DA UN CANE COMUNE E ASL CONDANNATE A PAGARE

caneEBOLI. Costerà caro al Comune di Eboli e all’ Asl di Salerno il morso di un cane randagio a una signora: quasi quattromila euro, tra risarcimento danni e parcella all’avvocato della ricorrente. La sentenza del Giudice di pace, emessa ormai un anno fa, è diventata esecutiva e, dunque, non resta altro da fare che mettere mano al portafogli. La donna protagonista di questa vicenda fu assalita in strada dal cane randagio qualche anno fa: un grande spavento e qualche punto di sutura. Per fortuna nulla di grave. Ma di chi la responsabilità di quanto accaduto? Del Comune e dell’ Asl, per il legale della signora, che portò davanti al magistrato entrambi gli enti pubblici chiedendo un congruo risarcimento. E così è stato: il giudice ha deciso che Palazzo di Città e l’Azienda sanitaria, dovranno risarcire. Il Comune per oltre 1.100 euro, somma alla quale vanno giunte le spese legali e gli interessi e la parte spettante all’ Asl. Per un totale di oltre quattromila euro. Una bella cifra, che si va ad aggiungere alle tante altre somme che ogni anno gli Enti devono scucire per incidenti legati a strade dissestate o altri eventi la cui responsabilità è attribuita dalla giustizia a coloro che amministrano la cosa pubblica. Alla fine si paga; anzi, paghiamo tutti noi, con le nostre tasse e tributi. Compresa la signora morsa dal cane.Antonio Elia

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.