AGROPOLI

EMERGENZA CILENTO,LA COSTA FRANA di Vincenzo Rubano

CAMEROTA. Il Cilento si sgretola: a rischio anche i costoni rocciosi a picco sul mare. Ci sono zone già interdette alla navigazione, altre pericolose ma ancora accessibili. La mappa delle zone a rischio lungo la costa del Cilento appare come un enorme campo minato. I punti più pericolosi si trovano tra Palinuro e San Giovanni a Piro, ma ci sono zone interdette anche nei comuni di Pisciotta e Sapri.

I sopralluoghi della guardia costiera lungo la costa cilentanaI costoni rocciosi sono estremamente pericolosi perché a tendenza franosa. Nei luoghi a rischio sono stati apposti dei cartelli che vietano la navigazione e la sosta vicino alla roccia. Multe fino a 200 euro. (Video di Vincenzo Rubano)

E proprio in questi tratti di mare si concentra l’attenzione della Guardia Costiera che ha già effettuato decine di multe a diportisti e bagnanti “beccati” in aree a rischio. I controlli hanno subito un significativo incremento dopo la tragedia avvenuta alcune settimane fa all’interno della discoteca “Il Ciclope” di Marina di Camerota (dove un ragazzo di 27 anni ha perso la vita colpito da un masso staccatosi improvvisamente dalla parete rocciosa). Salatissimi i verbali.“I controlli ci sono sempre stati – tiene a precisare il tenente di vascello Andrea Palma, comandante del Circondario Marittimo di Palinuro – le zone a rischio sono interdette alla navigazione già da alcuni anni. E’ tutto specificato nell’ordinanza che ogni giorno cerchiamo di far rispettare nell’interesse dei diportisti”.Nelle zone off-limit, due anni fa, sono stati affissi anche dei cartelli di pericolo ma sono pochi quelli ancora rimasti intatti all’usura del tempo; tanti sono invece i diportisti, che inavvedutamente violano l’ordinanza.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.