AGROPOLI

ESCE IL LIBRO DI ALIBERTI SINDACO DI SCAFATI,DURE ACCUSE A CIRIELLI

aliberti mara carfagnaSALERNO — «Sei la rovina del partito, tu e la Carfagna avete dato una immagine negativa del Pdl. Hai scelto di stare con lei, con la parte peggiore di questo partito, non meriti di essere ancora il capogruppo. Abbi il coraggio di rassegnare le dimissioni per evitare almeno la brutta figura di essere sfiduciato. Hai difeso sul giornale una femmina che si è permessa di attaccare il nostro grande presidente». Se lo sentì dire l’ormai ex capogruppo alla Provincia di Salerno, attuale sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti da alcuni ex compagni di partito. E questa frase è racchiusa in una libro che il primo cittadino scafatese sta per pubblicare: «Passione e tradimenti», in uscita a metà ottobre. Un libro ricco di aneddoti personali e professionali. Nel quale Aliberti svela intrecci ed equilibri politici del centrodestra salernitano alle prese con una feroce guerra intestina.

NEL MIRINO – Il principale accusato è l’ex numero uno di Palazzo Sant’Agostino, il deputato di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli, al quale il sindaco riserva un lungo spazio tracciando un profilo politico molto duro. Aliberti fa emergere il tratto «decisionista» dell’ufficiale del carabiniere e lo fa sfociare in «autoritarismo». Un uomo solo al comando con «fidi gregari ai quali elargire incarichi» è scritto nel testo. Il sindaco di Scafati, sposato con il consigliere regionale Monica Paolino, parla anche dell’ex ministro Mara Carfagna con la quale ha un rapporto politico e di amicizia. Undici capitoli per questo libro. Con un salto nel personale, nella famiglia. Uno spazio dedicato al suo passato da giornalista e quello battezzato: «Sono un camorrista?», che ripercorre le vicende giudiziarie che lo hanno visto e lo vedono protagonista.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.