AGROPOLI

FORZA ITALIA E’ GUERRA APERTA NEL CILENTO NEL MIRINO LE SCELTE DALL’ALTO ORA E’ CIRILLO IL CONTESTATO

CIRILLO
CIRILLO

Gli azzurri nel Cilento sono agitatissimi.Contestano senza mezzi termini la nomina a coordinatore di area di Andrea Cirillo ritenuta da tutti verticistica e priva di contenuti. Anche Andrea Cirillo viene dalle fila di Edmondo Cirielli ma non lo ha seguito in Fratelli d’Italia.Forse per premio gli è stato dato l’incarico di coordinare un area difficile e non priva di insidie come quella del Cilento. Andrea Cirillo ha bloccato l’attività del partito e di iniziative,a parte qualcuna all’inizio dell’anno,non se ne sono viste. Con la presenza nelle istituzioni Fratelli D’Italia ha letteralmente fatto scomparire Forza Italia.Le colpe partono dall’alto.I forzisti cilentani puntano l’indice contro il coordinamento provinciale del partito reo,secondo i militanti, di non aver sfiduciato Cirielli e Iannone facendo commissariare l’ente e di consentire di far mortificare il Cilento in tema di sanità,viablità e sociale. L’accusa dei forzisti al coordinamento provinciale si basa anche sul fatto che Fratelli D’Italia ha la guida di due comuni importanti come Vallo della Lucania e Castellabate, un consigliere regionale come Fortunato e un assessore provinciale  tutti eletti nell’ex PDL e cioè con voti di elettori di Berlusconi e non certo della Meloni o La Russa.La nomina di Andrea Cirillo è stata,secondo i forzisti cilentani,un cuscinetto perchè l’azione di Cirillo ha soltanto fatto avanzare Fratelli D’Italia partito guida alla provincia che poi ha provocato i danni irreparabili nel Cilento.Dal Cilento vogliono che le nomine debbano avere una matrice locale e non devono essere calate dall’alto,era successo la stessa cosa per la coordinatrice dei giovani di Castellabate dove sono stati scavalcati i consiglieri comunali,il segretario cittadino ed è stata nominata una persona vicino al sindaco di Fratelli D’Italia.Insomma un partito in subbuglio nel Cilento mentre a Vallo della Lucania molto probabilmente due consiglieri di minoranza nei prossimi gorni potrebbero dichiararsi proprio di Forza Italia. Sergio Vessicchio

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.