AGROPOLI

FORZA ITALIA,LA CARFAGNA NOMINA A CASTELLABATE UNA COLLABORATRICE DEL SINDACO ED ESPLODE LA POLEMICA

logo forza italiaI rappresentanti di Forza Italia a Castellabate letteralmente scavalcati da Mara Carfagna la coordinatrice provinciale del partito ed esplode una polemica. La nomina di Chiara Janni responsabile dei giovani è il pomo della discordia. Secondo i vertici del partito di Castellabate la Janni stava nello staff del sindaco Spinelli uomo di Fratelli d’Italia.De Biasi,Lo Schiavo e Florio tre consiglieri comunali e Cardone segretario cittadino sono sul piede di guerra e non digeriscono la nomina ritenendo la giovane esponente azzurra troppo vicina politicamente al sindaco.Nella querelle si inserisce il consigliere regionale Salvatore Gagliano che contesta la metodologia della nomina: “Ancora una dimostrazione che Forza Italia non si può gestire cosi e da Roma. Con una decisione a sorpresa, il Coordinatore Provinciale di Forza Italia, nomina quale responsabile giovani di un noto paese del Cilento, una ragazza vicinissima al proprio Sindaco, ma che naturalmente non e’ di Forza Italia. Tutto cio’ all’insaputa del coordinatore di collegio, che è stato letteralmente calpestato, del coordinatore cittadino che è stato calpestato, del responsabile degli enti locali che non sapeva nulla come spesso capita, ma la cosa gravissima, calpestando i tre validi ed autorevoli consiglieri comunali all’oscuro di tutto. Eppure prima di transitare in Forza Italia, piu’ volte l’Onorevole Carfagna mi aveva precisato di voler partire sul tutto il territorio dai consiglieri comunali che rappresntavano e rappresentano il consenso. Ma nei fatti, non e’ mai stato cosi. Insomma un altro clamoroso autogol, che sta creando non pochi problemi, ai consiglieri comunali ed agli altri. Riuscira’ la a fare un bagno di umilta’ e revocare la nomina ? Spero di si altrimenti corre il serio rischio di guadagnare una nominata e perdere 3 eletti, perbene, seri professionisti ma soprattutto fra i piu’ attivi sostenitori nel Cilento di Forza Italia. Inutile ribadire che tutto cio succede quando non c’è chi conosce nè i fatti e nè i territori. La logica direbbe che tutti coloro che sono stati calpestati dovrebbero autosospendersi dal partito: Da Cirillo a Casciello, al coordinatore cittadino ai Consiglieri Comunali. Ma a proposito, e Fasano in tutto cio’ ???”I consiglieri comunale prendono le distanze dalla nomina di Mara Carfagna e per i prossimi giorni annunciano prese di posizione.Sergio Vessicchio