AGROPOLI

IERI FORTE VENTO NEL SALERNITANO DANNI IN MOLTI CENTRI

La tempesta di vento che ierisii è abbattuta  l’intero salernitano ha  procurando enormi danni.  Sono decine gli alberi abbattuti. sulla SS 18, nel tratto compreso tra i comuni di Rutino e Omignano, un grosso abete è crollato sul tratto stradale provocando la chiusura dell’arteria, l’unica che collega i paesi costieri con quelli dell’interno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco che solo dopo alcune due ore sono riusciti a liberare la strada.Sempre il forte vento ha danneggiato e divelto a Capaccio Scalo, la copertura della Chiesa Santa Maria Assunta in località Licinella. Attimi di paura per i fedeli che in quel momento si trovavano all’interno per la senta messa. A Gromola un albero di grosso fusto si è abbattuto su un’auto in transito lungo Via delle Querce: a bordo del Suv sul quale viaggiavano 3 persone un bambino è rimasto ferito ad un occhio dalla scheggia di vetro a seguito dell’impatto del tronco sul parabrezza. Sul posto Agenti della Polizia Locale coordinati dal Capitano Natale Carotenuto insieme all’unità rianimativa dell’Humanitas di Licinella che ha trasportato il piccolo all’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Per fortuna al piccolo sono state escluse gravi complicazioni.Sempre a Capaccio e sempre a causa del forte vento che ha buttato giù diversi alberi è stato denunciato dai Vigili Urbani un cittadino marocchino. Mentre erano in corso opere di rimozione di rami caduti, lo straniero a bordo di un’auto ed in stato di ebbrezza, ha tentato un sorpasso azzardato non fermandosi all’alt dei caschi bianchi. Il marocchino una volta sceso dal veicolo si è poi scagliato contro gli Agenti che lo hanno successivamente bloccato e denunciato per guida in stato di ebbrezza, resistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale.Ad Agropoli i vigili del fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza alcune impalcature di un palazzo che stavano per crollare. A San Mauro Cilento un incendio all’interno di una abitazione ha impegnato e non poco i caschi rossi.  L’opera di spegnimento è stata resa più difficile dal forte che vento. Tutti salvi gli occupanti dell’abitazione, fuggiti subito dopo l’inizio dell’incendio.NEL SERVIZIO FOTOGRAFICO I MOMENTI DI ALLARME IERI POMERIGGIO AD AGROPOLI QUANDO I VIGILI DEL FUOCO E LA POLIZIA MUNICIPALE HANNO DOVUTO FRONTEGGIARE I DANNI DEL MALTEMPO.vento 1

vento 2 vento 3 vento 4 vento 5

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.