AGROPOLI

IERI PRESENTATA L’AGROPOLI,PIROZZI HA IN MANO UNA FERRARI NON PUO’ FALLIRE

presentazioen al comune 3giraldi con l'avellinoDopo la gara con l’Avellino al Guariglia in un clima mesto per quanto è successo al nostro Paolo Serra in serata vi è stata la presentazione al comune. Un atto dovuto,quasi di routine per ringraziare il sindaco e l’amministrazione per quanto stanno dando alla squadra.Il presidente Cerruti e il suo partner societario Francesco Magna,quest’ultimo molto applaudito, hanno presentato una squadra gioiello senza stravolgere quella dello scorso anno integrandola però di altri giocatori dal pedigree eccellente con un passato molto importante. Maiellaro,Tiscione,Alfano e Ficarrota sono elementi molto positivi che vanno ad integrare una rosa assai forte.Ci sono poi nuovi under come Castaldi,Ciolla e D’Avella nuovi arrivi che spiccano su tutti e si affiancano nella rosa under i collaudati  Amendola e Capozzoli già in squadra lo scorso anno. Anche Maiellaro è un under ma lo guardiamo già da senior.Se Maiellaro conferma tra i pali lo strepitoso campionato fatto lo scorso anno a Torre Annunziata l’Agropoli ha reali possibilità di vittoria perchè in avanti  la squadra è costruita per vincere. Amendola è un giocatore importante,cresce sempre e ha fatto bene la società a confermarlo. Ciolla è un esterno basso di sinistra che da ampie garanzie.I difensori centrali Scognamilglio e Panini sono la migliore coppia possibile. Il centrocampo è stato un po stravolto e il campo dirà se in positivo o in negativo. Via Platone,Maisto e D’Attilio,dentro Alfano,Ficarrota e Castadli,Giraldi voleva e ha ottenuto di giocare da centrale a distribuire i palloni.Pirozzi sta provando Ficarrota anche punta esterna,l’ecclettismo di questo calciatore è elevato e l’allenatore ha intuito che può dargli compiti vari sia a centrocampo che in attacco,è di grandissima qualità,un acquisto molto importante sul piano tecnico e tattico forse strategico anche se viene descritto caratterialmente come Agata e su questo il tecnico deve lavorare molto.In attacco c’è tanta qualità. Visto che Pirozzi è un integralista del 4-3-3 e difficilmente cambia ha una scelta molto variegata,le punte esterne sono stratosferiche,Capozzoli,Tiscione,Ragosta e all’occorrenza Ficarotta rappresentano un poker di assoluto valore.La punta centrale è Tarallo sul quale la società continua a puntare. Questo attaccante dovrebbe quanto meno avere un sostituto in primis perchè non riuscirà a fare 34 partite da 90 minuti,poi perchè non può reggere il passo di una squadra così importante visto che si porta dietro il frigorifero e un sostituto le deve avere. La società crede molto in lui e forse a torto si spera che abbia ragione ma le premesse non sono positive sul capitano.L’allenatore è bravo,ha un staff di collaboratori di prima qualità che stanno lavorando con impegno e professionalità. Anche lo staff medico è di prima scelta fatta eccezione per il massaggiatore che andrebbe sostituito subito e non si spiega perchè nonostante la società lo ha annunciato poi la sostituzione non l’ha fatta.Il presidente Cerruti con Magna stanno facendo sforzi enormi e vanno ripagati andando allo stadio,abbonarsi è un dovere per gli agropolesi e i cilentani perchè questa squadra può davvero dare grandi soddisfazioni. Cerruti e Magna che fino a questo momento hanno lavorato sodo prima pensando al ripescaggio e poi pensando al primato in serie d non possono però scivolare sulla buccia di banana. Adesso devono  anche pensare un po all’organizzazione che fa acqua da tutte le parti e la gara con l’Avellino è stato un campanello d’allarme molto pericoloso.Nicola Volpe serve a poco se non ha niente,sta  dentro solo per affetto del presidente e di Magna.A dieci minuti dall’inizio non c’era una panchina,i giocatori non avevano il lutto al braccio per la morte dell’ex presidente,hanno dimenticato di fare il minuto di raccoglimento prima della partita e lo hanno fatto dopo e non c’era un servizio d’ordine adeguato allo stadio. L’organizzazione è importante consente di guadagnare punti sul campo e fuori per cui vanno presto presi provvedimenti.L’anno scorso il presidente Cerruti aveva intuito tutto questo e aveva affidato al bravissimo  Ronca i compiti organizzativi poi sappiamo tutti come è finita.L’Agropoli ha tutte le carte in regola per vincere il campionato. Pirozzi non potrà trovare scusanti,ha in mano una ferrari e ora deve dimostrare quello che tutti gli attribuiamo una grande bravura,se fallisce sarà solo un suo fallimento perchè la società ha fatto tutto bene. Sergio Vessicchio

LE FOTO SONO DI CAROL VIOLANTE