AGROPOLI

LA GUERRA IN FORZA ITALIA,DE SIRIO COORDINATORE REGIONALE BACCHETTA SALERNO

DE SIRIO A PAESTUM
IL COORDINATORE REGIONALE DI FORZA ITALIA DE SIRO DURANTE L’INTERVENTO HA ATTACCATO DURAMENTE IL COORDINAMENTO PROVNCIALE DI SALERNO

Paestum. Una frattura quasi insanabile,una spaccatura netta. A margine del convegno Libertà e salute che si è svolto sabato  a Paestum organizzato dai circoli di Forza Italia e al quale ha preso parte il presidente della regione Stefano Caldoro durante il quale il coordinatore regionale del Partito  De Siano ha duramente polemizzato con il coordinamento provinciale presieduto da Mara Carfagna. Durissime le parole di De Siano il quale ha stigmatizzato la mancata presenza del partito ad un convegno di grande importanza come quello che si svolgeva a Paestum. Una frattura netta,il coordinamento provinciale ha di fatto disertato l’appuntamento non si sa per come e per quale polemica o per quale scelta. Risentito anche il presidente Caldoro ritenendola  una crepa in un momento delicato di fine legislatura. Ma cosa ha indotto la Carfagna a dire no ai circoli di Forza Italia? I motivi ufficiali  non si conoscono tuttavia è facile intuire che a margine della vicenda ci siano le ultime fratture a livello nazionale tra le posizioni di Fitto alle qualità ha aderito l’ex ministro della pari opportunità e Silvio Berlusconi è visto che al convegno di Paestum c’era Marcello Fiori coordinatore nazionale dei circoli di Forza Italia vicinissimo a Silvio Berlusconi è probabile che la scelta del coordinamento provinciale sia caduta sulla diserzione all’appuntamento. Un’altra ipotesi più verosimile è la spaccatura tra il coordinamento regionale e quello provinciale di Salerno da quando la moglie di Berlusconi Francesca Pascale ha imposto la sua politica imponendo De Siano alla presidenza del coordinamento regionale Campano. Non sfugga però l’assenza di parlamentari,consiglieri regionali e soprattutto di sindaci di Forza Italia a parte qualcuno solidali con Mara Carfagna e il partito  e in netta controtendenza con la segreteria regionale. Molti amministratori del Cilento e della piana del Sele hanno evitato di andare in polemica con Caldoro per. La chiusura dell’ospedale di Agropoli. Un quadro poco edificante in un momento dove impera il grilliamo e dove il PD in Italia sta facendo registrare picchi altissimi,probabilmente in Forza Italia c’è la corsa alla poltrona e al piazzamento,in questo modo non si va lontano. Sergio Vessicchio