AGROPOLI

LA YELE AL COLLASSO E IN LIQUIDAZIONE I DIPENDENTI HANNO BLOCCATO LA CILENTANA

PROTESTA YELEBloccata da oltre 100 operai della Yele Spa la Cilentana all’altezza dell’uscita di Vallo Scalo. La rabbia dei dipendenti è esplosa  a causa dell’imminente chiusura dell’azienda, che si occupa della raccolta dei rifiuti in 30 comuni, fissata per il 31 dicembre prossimo. Intorno alle 11,20 di questa mattina hanno raggiunto l’uscita di Vallo Scalo per richiamare l’attenzione delle forze politiche sulla loro vicenda. «Vogliamo che qualcuno ci spieghi quale sarà il nostro futuro» affermano i dipendenti riuniti in assemblea permanente in strada.Stamane aspettavano che politici e amministratori dei comuni cilentani si recassero presso la sede di Vallo Scalo della consociata del Corisa4 per spiegare cosa ne sarà del loro futuro. Ma nessuno si è presentato all’incontro e per questo hanno deciso di inscenare una protesta plateale bloccando l’arteria di collegamento tra nord e sud del Cilento. La minaccia della messa in liquidazione si fa sempre più vicina e qualora non intervenisse una proroga dal parte della Provincia, in accordo con il commissario liquidatore del Corisa4, Giuseppe Vitale, e i comuni che usufruiscono del servizio, i 260 operai della consociata del Consorzio vallese rischiano di andare a casa. Sembra che il presidente della Provincia Giuseppe Canfora stia valutando una proroga almeno fino a marzo 2015, ma manca l’ufficialità. Andrea Passaro

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.