AGROPOLI

L’AGROPOLI PERDE AD AGRIGENTO,CROLLO NEI SUPPLEMENTARI MA VA BENE LO STESSO

panini ragostaL’Agropoli sfiora la vittoria che pure avrebbe meritato.Nei supplementari crolla.Passa in vantaggio con uno strepitoso Ragosta e si fa raggiungere subito dall’ex salernitato Chiavaro e dopo i novanta minuti regolamentari perde. L’amarezza è notevole nei ranghi dell’Agropoli che ha meritato i play off per la condotta di un campionato giocato bene e senza assilli. Buoni meriti ha avuto Pirozzi che ha posizionato la squadra secondo il suo credo,ha fatto pulizia all’interno,ha tenuto lontano Magna almeno fino ad un certo punto,voci di dentro dicono che nell’ultimo mese Magna era tornato alla carica,e ha dato alla squadra un progetto tattico molto credibile tant’è che i giocatori l’hanno spostato e messo in atto nel migliore dei modi.L’Agropoli è crollato fisicamente nel momento topico della stagione,gare come quelle con la Gioiese e la Battipagliese avevano suonato il campanello d’allarme. Cerruti sembra comunque soddisfatto della stagione dell’Agropoli e ha ragione perchè comunque l’Agropoli ha fatto una grandissima stagione gettando le basi per il futuro. Ammissione o squadra forte per vincere sono le due opzioni che  Cerruti valuta e insegue. Per l’ammissione in lega pro il presidente lavorerà a 360 gradi, i tasselli del mosaico sono a posto se arriva la chiamata l’Agropoli ha tutte le componenti messe a punto e Cerruti porterà la squadra nella lega pro storicamente nei professionisti,se invece questa chiamata non dovesse arrivare Cerruti farà una squadra capace di vincere il campionato sul campo.Il patron è decisissimo in questo. Sta trovando i partner giusti e certamente al suo progetto darà anima e forma.Rimane sul tappeto il problema Magna Nunziata. Cerruti è legatissimo al geometra di Torchiara e non sa e non vuole metterlo da parte,Magna ne approfitta e fa diventare egemone la sua figura e non andiamo oltre ci sarebbe moltissimo da dire.La bontà del presidente Cerruti è troppa tanto da comprimere le sue idee e i suoi progetti per rispetto di Magna il quale se vuole bene all’Agropoli deve fare un passo indietro affiancare in società Cerruti e trovarsi il divertimento altrove. Va in archivio la partita e la stagione con un bilancio positivo,molto positivo.Da domani Cerruti sarà già a lavoro per una grande società e una grande squadra qualsiasi sia la categoria.Sergio Vessicchio

 

Carezza 6: Incolpevole sui gol, a tratti è stato anche a bravo a sventare le minacce dei siciliani
Landolfi 7: Buona partita a dimostrazione del fatto che quando è stato tenuto fuori è stato sbagliato. meriterrebbe più fiducia
Staiano 5: Partita sui suoi standard naturali, dalle sue parti i giocatori dell’Akragas andavano a nozze. Giocatore da non confermare
Florio 5: Mai in partita e senza i giusti stimoli. Stagione, oltre che partita, sbagliata
Panini 7: Solita grinta e grande dinamismo,. Questo è un calciatore importante   e anche in questa partita l’ha dimostrato.
Scognamiglio 6,5: Ha giocato bene e soprattutto è stato pericoloso in avanti confermate le premesse del campionato
D’Attilio 7: Sino a quando ha avuto fiato, l’Agropoli è stata in partita, fa la differenza ed è un giocatore da confermare. (dal 70’ Girardi 6)
Platone 6,5: Aveva poco fiato, ma la qualità del suo gioco si è vista sempre (dal 102′ Arigò sv)
Tarallo 4,5: A parte l’iniziale expolit la sua partita è stata sulla falsariga del campionato, scadente rispetto al lauto ingaggio che percepisce.
D’Avanzo 6,5 Non ha dato il solito apporto, quantunque il suo campionato è stato positivo (Dal 70′ Capozzoli 6)
Ragosta 8: migliore in campo come sempre, giocatore di quantità e qualità, apre le marcature con un eurogol e fa ammattire i locali.