AGROPOLI SPORT

L’AGROPOLI TORNA ALLA VITTORIA,CAPOZZOLI VEDE IL NUOVO ALLENATORE IN TRIBUNA E SI SCATENA

Donato Capozzoli come Lazzaro si è alzato a ha camminato.Le critiche servono,smascherato durante la settimana l’ex fantasista di Aquara ha fornito una prova maiuscola esaltando l’Agropoli e facendola letteralmente vincere. Ma è un crepuscolo.A proposito,si è anche registrata la smentita dell’Ercolanese su alcune voci riportate dallo scendiletto,mai trattato a Dicembre ma solo in estate e mai offerti 5.000 euro.La squadra vesuviana,hanno precisato da  Ercolano,non da mai 5.000 euro ad un calciatore,ai migliori arriva quasi a 2.000 euro,queste sono balle sostengono dai piedi del vesuvio. Pronti via e subito si è vista un’Agropoli diversa,più in palla.Gli uomini di De Cesare hanno meritato la vittoria.In campo erano alla pari sotto l’aspetto tecnico per la presenza insieme di Natiello,Maione e Apicella ma questa volta Capozzoli è stato superlativo approfittando dell’inadeguatezza delle difesa ospite e di un portiere scarsissimo come quello del Castel San Giorgio il quale ha favorito Capozzoli con due uscite karakiri anche se al primo minuto proprio su Capozzoli. ha salvato da campione.Man mano che passavano i minuti con l’Agropoli in palla in tribuna si faceva largo la voce che a Capozzoli era stato detto,da qualche amichetto,della presenza del probabile allenatore che dovrebbe sostituire De Cesare e a questo punto tutti hanno capito che Capozzoli giocava solo per farsi notare da quest’ultimo.Il furbetto di Aquara abituato a queste bassezze ha fatto una partita strepitosa.Erano anni che non si vedeva così.Se la società ha deciso di cambiare deve mandar via anche Capozzoli altrimenti saranno altri problemi.I delfini hanno dominato in lungo ed in largo per tutti i 90′,solo una breve parentesi a favore degli ospiti culminata con un goal a metà ripresa ma subito dopo,grazie ad un’azione personale di Santonicola,nel frattempo subentrato,ha messo in condizione  Maione di segnare a porta vuota,palla solo da spingere in rete.Fino alla fine solo Agropoli e vittoria meritata,mai in discussione.Hanno giocato i fedelissimi di De Cesare,non erano della partita,Landolfi,Iommazzo,Bozzi ,Di Deo,Guadagno e Pascuccio. Lo Petrone e D’Attilio hanno accettato di giocare nonostante i problemi dello spogliatoio ormai diviso in due tronconi come  è riuscita a stabilire la società e lo hanno fatto solo per rispetto dei dirigenti.Bozzi uno dei nemici di De Cesare mandato in tribuna per scelta tecnica. Pascuccio che in settimana ha litigato più volte con l’allenatore ha accettato la panchina per mettere minuti nelle gambe ma in settimana aveva fatto sapere di voler gettare la spugna.Per chiudere un plauso per D’Attilio,ha disputato una partita fantastica dopo tante umiliazioni subite nel corso dell’anno.Ma lui tornerà tra i professionisti questa volta ad Agropoli ha dovuto sottostare solo a chi si fa raccomandare e porta gli sponsor.Cosa ben nota.Ma noi abbiamo smascherato anche quelli.A fine partita giustamente l’allenatore De Cesare si è preso i meriti della vittoria:” I ragazzi hanno seguito le direttive” ha detto.E con questo cosa dobbiamo pensare che le altre volte non le hanno seguite? Forse non le seguivano perchè subivano le pressioni della stampa..Quando si vince il merito è dell’allenatore,quando si perde è colpa della stampa.Ci sembra che Capozzoli in questa settimana ha subito pressioni e accuse dalle quali non si è ne potuto ne saputo difendere,ma è stato il migliore in campo.Forse perchè in tribuna c’era un possibile allenatore.E si,internet funziona ancora.Sergio Vessicchio

LE PAGELLE

Spicuzza 5,una parata doveva fare e non l’ha fatta,anzi l’ha fatta respingendo sui piedi dell’avversario il pallone del goal degli ospiti.

Defoglio 7 Perfetto.Nulla da dire.Nelle diagonali superlative.Nella spinta molto motivato,piace per tempismo e personalità,i costante crescita,è affidabile.

Gullo 6,ha fatto il compitino nn un ruolo non suo e questa volta è sembrato più preciso e più motivato.

Lo Petrone 6,5 Molto bravo in regia,metodista straordinaria,ha dettato i ritmi della squadra benissimo.

Hutsol 6,i soliti errori,è fermo,statico,bisogna impegnarlo nella difesa a tre in un Agropoli muscolare.

Giura 6,partita normale,la copertura del centrocampo ha favorito anche lui,nessuna sbavatura particolare.

Capozzoli 8,L’uomo più pericoloso,motivato dalle critiche e dalla presenza del nuovo allenatore al quale,se ci sarà il cambio creerà non pochi problemi,ma noi saremo vigili,ha sfoderato una prestazione strappa applausi meritando la palma di migliore in campo.Due goal sontuosi,assist a ripetizione e recuperi.La prossima così la farà fra tre anni.

Natiello 5,va premiato solo per l’impegno,non si risparmia mai,ma è scarso,non ce l’ha, è un peso per la squadra.Vogliono per forza proporlo e farlo giocare ma deve divertirsi in seconda categoria, è quello il passo,

Maione 6,5 Tanto impegno,anche lui non si è tirato mai indietro,sicuramente meglio del girone di andata,si è trovato al posto giusto e al momento giusto ma rimane uno che con la sua presenza abbassa il livello tecnico della squadra.In coppia con Bozzi in un eventuale 3-5 2 darebbe forse un contributo ancora più notevole e favorirebbe anche la grandezza di Bozzi.

D’Attilio 7 Liberato dalle voci di una eventuale sostituzione di De Cesare che lo ha tenuto fuori tutto il campionato ha giocato con scioltezza e grande dinamismo assicurando alla squadra quantità e qualità.Fin qui ha pagato la costante esclusione,può fare un grande finale di stagione

Apicella 5,Peccato non poter vedere quel bel giocatorino ammirato ad inizio stagione quando faceva divertire e si divertiva.Cosa è successo non si sa,anche in questa gara ha dato poco ma rimane una risorsa.Mai è entrato in partita.De Cesare gli ha dato tante possibilità.Rimane un giocatore importante e da seguire.

 

admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.