AGROPOLI

LE SCELTE DI PIROZZI AFFOSSANO L’AGROPOLI,L’AKRAGAS SBANCA IL GUARIGLIA

AGROPOLI AKRAGASLa vittoria dell’Akragas avrebbe il sapore del furto se l’allenatore dell’Agropoli Pirozzi non avesse fatto errore a ripetizioni decretando di fatto la sconfitta della sua squadra. Il tecnico non ci ha capito niente in una partita ricca di occasioni e che l’Agropoli avrebbe potuto vincere per la qualità dei suoi giocatori per le azioni che ha creato e per la consistenza di un organico importante. Gli errori marchiani di Pirozzi sono stati troppi,giocatori fuori ruolo,squadra lunga,tatticamente scoordinata,cambi di modulo in corsa e soprattutto  molto fiacca. Gli ospiti ringraziano il regalo di Pirozzi. Ai giocatori dell’Agropoli non si può imputare niente,hanno fatto quello che hanno potuto. La partita è stata sempre bella,spettacolare e ricca di emozioni,le due squadre hanno regalato giocate di alta scuola. Sin dalle prime battute Tiscione e Ragosta per l’Agropoli hanno sfiorato il vantaggio e i delfini nel primo tempo potevano segnare  a più riprese,hanno colpito un palo con Tiscione è impegnato il portiere con Ragosta e Scognamiglio di testa. Gli ospiti vanno in goal ma viene annullato per fuorigioco identica azione e goal annullato pure all’Agropoli nel secondo tempo. La prima frazione di gioco se si fosse chiusa con i delfini in vantaggio non ci sarebbe stato nulla da dire come nulla da dire c’è sulla vittoria dei siciliani maturata,ripetiamo,più per gli errori di Pirozzi che per un reale merito loro. All’inizio del secondo tempo gli ospiti hanno esercitato una superitortà numerica totale ma come sempre capita proprio in quel momento l’Agropoli è passato in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’Angolo che Tarallo di testa ha trasformato in goal. Subito dopo il pareggio degli ospiti con un un goal  di Catania in sospetta posizione di fuorigioco dopo che la difesa era stata tagliata fuori. Pirozzi dalla panchina non si è accorto delle deficienze tecniche di una retroguardia priva di Panini e nella quale Amendola centrale ha sofferto non poco e con presunzione e arroganza il tecnico mai ha voluto cambiare spostando Landolfi al centro della difesa e riportando Amendola al suo naturale ruolo di esterno basso. Ma il tecnico è andato nel ridicolo quando ha continuato a schierare un attaccante forte come Capozzoli esterno basso di sinistra costringendolo ad affannose giocate. Ogni volta che gli ospiti andavano in avanti creavano un pericolo. E il secondo goal è risultato essere la cartina di tornasole degli evidenti errori di Egidio Pirozzi perchè anche in questa circostanza la difesa è andata in affanno e Savanarola indisturbato in area di rigore ha messo in goal una giocata di Catania sulla destra favorita da una verticalizzazione di Baiocco con l’Agropoli allo sbando tattico. Già prima del gol del definitivo vantaggio siculo dalla tribuna il disappunto verso Pirozzi è stato notevole. Nel finale l’Agropoli non ha avuto la forza di andare all’arrembaggio e il risultato non si è più mosso. È evidente che il tecnico non rischia l’esonero nelle prossime ore ma che Cerruti già sta cominciando a guardarsi intorno per reperire un allenatore in grado di poter portare l’Agropoli in lega pro. Sarebbe anche troppo presto mettere in discussione Pirozzi introno al quale è stato fatto un lavoro importante da parte di Magna e della società,ma purtroppo stanno venendo fuori i limiti del povero Pirozzi la cui presunzione fa il paio con la sua limitata preparazione adeguata ad un campionato tranquillo e non di alta classifica.Sergio Vessicchio

Pagella Agropoli
Maiellaro 6 nessuna colpa sui goal per il resto ordinaria amministrazione,reattivo in un pio di uscite basse.
Landolfi  6 ha spinto molto ma la squadra era spaccata e lui è andato in difficolotà.
Capozzoli 5 È un attaccante non un difensore,Catania lo ha massacrato ma la colpa è dell’allenatore.
Alfano 6,5 il migliore dell’Agropoli,ha fatto quanto ha potuto,è un uomo di qualità al centro del campo.
Amendola4 l’allenatore lo ha esposto ad una clamorosa brutta figura come l’hanno scorso con l’Akragas,centrale difensivo non va è un esterno,se l’allenatore non lo capisce lui non può fare altro che ubbidire.
Scognamiglio 6 ha fatto quello che ha potuto contro un atto micidiale come quello ospite.
Castaldi 5,poca cosa,è andato sempre in difficoltà,giocando una partita negativa.
Gilardi 5,5 si è trovato male nello sbandamento tattico della squadra lunga e priva di schemi. Ha retto solo perchè è un bravo giocatore.
Tarallo 6 è ancora appesantito ma il goal che ha fatto è da incorniciare,comunque sempre presente nelle azioni anche se impreciso.
Tiscione 7 giocate sopraffine,classe pura,ma è servito a poco,è di categoria superiore.
Ragosta 6 quando è in campo si sente forte la sua presenza,quando è uscito l’Agropoli ha perso la partita ma questo fa sempre parte degli errori dell’allenatore.

TUTTE LE NOTIZIE SU WWW.SPORTFOREVER.IT FOTO CAROL VIOLANTE