AGROPOLI POLITICA

LEGA SUL COMMISSARIAMENTO DI AGROPOLI STRANO SILENZIO DI CANTALAMESSA

BASILE AVEVA PORTATO LA LEGA DI SALVINI A RISULTATI STRAORDINARI,ORA NON METTONO NEMMENO I GAZEBO

Basile in alto Cantalamessa

Il commissariamento della Lega ad Agropoli ha lasciato tutti perplessi visti i successi ottenuti in poco tempo nella gestione dell’avvocato Basile ritenuta da tutti molto significativa per i risultati ottenuti in poco tempo.A seguito della pubblicazione dell’articolo del coordinatore provinciale della Lega Mariano Falcone, nel quale giustificava la sua decisione di aver commissariato la sede di Agropoli per il totale immobilismo dell’azione politica sul territorio del coordinatore avv. Giovanni Basile; La redazione è stata sommersa di telefonate, fax e messaggi di protesta da parte di iscritti e simpatizzanti della Lega di Agropoli. Di fatti in tutto quanto pervenuto, è stato ribadito non solo la solidarietà, ma in modo particolare è stata rimarcata l’azione politicamente incisiva, che il coordinatore Giovanni Basile ha profuso sul territorio, fino ad esporsi in prima persona in un confronto serrato, senza esclusione di colpi, con gli attuali detentori del potere politico ad Agropoli.

Tant’è, che in occasione delle ultime elezioni politiche è stato in primis con altri candidati di centrodestra autore della mancata elezione del papabile e sicuro deputato Franco Alfieri, portando come candidatura al Senato della Repubblica ben 1100 voti alla Lega di Salvini con una percentuale del 13% che è stata la più alta in provincia di Salerno.
Nel contempo, l’assidua partecipazione alla vita politica della cittadina ha maturato un importante impegno che si è tradotto nella inaugurazione per la prima volta di una sede politica della Lega ad Agropoli che ha visto rapidamente un notevole incremento di iscritti, tale da destare serie preoccupazioni nelle altre forze politiche locali, essendo dopo 10 anni la prima sede politica del centrodestra aperta ad Agropoli. Altresì, non avendo una rappresentanza in consiglio comunale, l’azione svolta dall’avv. Basile è stata addirittura di carattere personale, rischiando di subire azioni legali in suo danno come è successo in occasione dell’esposto presentato a suo nome per il grave e luttuoso incidente occorso ad un nostro concittadino in località Trentova questa estate. Manca e manca in maniera particolare ai simpatizzanti del centrodestra, la presenza del gazebo della Lega nella piazza di Agropoli, che puntualmente l’avv. Basile era solito presenziare con un nutrito gruppo di iscritti, raccogliendo sicure adesioni adesioni e aperta partecipazione alla vita politica locale, su tutte le tematiche sociosanitarie (vedi scuole, per l’ospedale, isola ecologia di Malagenia), nonché in tutto quello che questa amministrazione produceva ed ha prodotto in maniera negativa. In tutta questa vicenda, quello che ha sorpreso molto è l’assoluto silenzio del Deputato On.le Gianluca Cantalamessa che avendo ricevuto un ampio mandato rappresentativo di questo territorio, non ha ritenuto di approfondire le vere motivazioni che hanno portato un così grave disagio agli iscritti ed ai simpatizzanti della Lega che hanno visto ancora una volta la mancata considerazione del loro voto espresso e che certamente peserà nel futuro prossimo venturo.Sergio Vessicchio
admin
Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.