AGROPOLI

L’ESODO FORZATO DEI PROFESSORI SALERNITANI DELLE SCUOLE SUPERIORI

getimageVanno via da Salerno 908 professori delle scuole superiori, pronti a fare le valigie dal primo settembre dopo la pubblicazione della seconda fase dei trasferimenti nazionali. E scoppia la protesta tra i prof per una nuova ondata di errori nel calcolo di punteggi e precedenze da parte del cervellone del Ministero dell’istruzione a cui sono stati affidati i movimenti interprovinciali. «Sono stati violati i nostri diritti, è scandaloso che non sia stata data la precedenza a docenti con figli minorenni e con problemi di salute», tuonano i docenti sul piede di guerra. Pronta una maxi levata di scudi con la presentazione di ricorsi alla direzione scolastica provinciale per chiedere la correzione di eventuali errori o anomalie del temuto algoritmo. Intanto l’Ufficio scolastico di via Monticelli, guidato da Renato Pagliara, ha già protocollato 67 istanze di conciliazione da parte di maestre e prof delle medie delusi o penalizzati dai trasferimenti di una decina di giorni fa. Ma non finisce qui, perché alle 67 conciliazioni già ufficializzate se ne aggiungeranno almeno altre 300 in corso di presentazione da parte delle organizzazioni sindacali: basti pensare che solo la Cisl presenterà oltre 180 richieste di conciliazione.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.