AGROPOLI

MAIORI,MORTO ANIELLO DI PIETRO INVESTITO A MAGGIO

ANIELLO DI PIETROMAIORI. Non c’è l’ha fatta Aniello Di Pietro, il 58enne originario di Maiori che, dal 27 maggio scorso, lottava contro la morte, nel reparto di rianimazione del Ruggi. Troppo gravi si sono rivelati i traumi riportati e il suo cuore ha cessato di battere, lasciando nella sconforto non solo i familiari ma anche tutti quelli che lo conoscevano. Di Pietro era stato investito da un furgone in manovra che non si era reso conto della sua presenza, a Pucara, una delle frazioni di Maiori. Immediatamente le sue condizioni di salute, per via dei danni ai polmoni e agli organi interni, erano apparse grave. Perciò, dopo essere stato stabilizzato presso l’ospedale Costa d’Amalfi, era stato trasportato nel nosocomio salernitano. Ma tutti gli sforzi dei medici per mantenerlo in vita si sono rivelati vani.

admin

Sergio Vessicchio giornalista dal 1985 attivo per stampa televisiva,carta stampata,siti web,opinionista televisivo,presentatore,conduttore.